22/10/19 Settore food: in crescita le vendite degli ecommerce alimentari

NAPOLI. Il 2019 sembra essere stato l'anno degli e-commerce alimentari, che confermano il trend in ascesa e l'aumento del fatturato, grazie a un numero crescente di vendite. Dopo un primo periodo di scetticismo, gli italiani si sono convertiti alla spesa online che già spopola in altri paesi europei.

A dirlo sono i dati, che parlano chiaro e non lasciano spazio a dubbi. Uno studio condotto di recente dall'Osservatorio Ecommerce B2C ha messo in luce una crescita del settore delle vendite online. La percentuale, calcolata su base annua, si raddoppia se si prende in considerazione il settore della spesa alimentare online (+39%).

Diverse le categorie in crescita. Vanno forte sia i prodotti da supermercato, che fanno registrare vendite per oltre 470 milioni di euro, ma anche i cosiddetti prodotti enogastronomici di nicchia. Tuttavia, ad avere la meglio sono i piatti pronti che superano i 500 milioni di euro. Si tratta di dati incoraggianti per il settore, che fanno capire che è in buona salute. 

Ottime anche le percentuali di vendita di cibo Usa online, che prende sempre più piede in Italia grazie alla diffusione di portali specializzati come AmericanFoodShop. Questi permettono di acquistare dei prodotti introvabili nei comuni supermercati e di riceverli direttamente a casa propria in pochissimo tempo. In questo modo si vanno a replicare ricette statunitensi golose e amate da moltissime persone. Uno dei vantaggi degli acquisti alimentari online, del resto, è proprio poter avere accesso a degli ingredienti di non facile reperibilità nei negozi fisici sotto casa. Non solo, però. La spesa fatta sui vari e-commerce alimentari permette di ottenere un duplice risparmio.

Si risparmia denaro perché si possono trovare delle offerte spesso uniche e irripetibili nei negozi fisici, che hanno dei costi di gestione non indifferenti, ma si risparmia anche tempo. In un mondo che diventa sempre più frenetico, soprattutto a causa di impegni e lavoro, andare a fare la spesa quotidianamente diventa difficile e se viene offerta la possibilità di poter fare tutto questo solo con qualche click gli italiani la colgono al volo. Questo è quello che è stato dimostrato proprio con lo studio di cui sopra.

Sono, infatti, queste le esigenze che spingono sempre più persone a preferire gli e-commerce ai negozi fisici delle loro città ed è così che si registrano delle percentuali di crescita così significative. Ad oggi, si ha la possibilità di acquistare online ciò che si vuole e di ricevere direttamente a casa, di sfruttare il famoso "click and collect" che permette di ordinare direttamente dal proprio pc o dallo smartphone tutto il necessario per la propria spesa da andare a ritirare poi in negozio. Queste sono solo alcune delle opzioni più sfruttate da chi decide di fare i propri acquisti, anche quelli alimentari, sfruttando la rete.

Tutto questo dimostra che il settore è attualmente in forte ascesa. Tuttavia, è utile sottolineare che, da qui a qualche anno, per fare in modo che questa crescita sia continua si dovrà prestare attenzione su diversi fronti. Chi opera in questo modo dovrà, quindi, far sì di essere sempre al passo con i tempi dal punto di vista tecnologico. Quello che gli italiani hanno dimostrato di apprezzare è la velocità e la semplicità di un servizio che permette di risparmiare soldi e tempo. La spesa che viene consegnata direttamente a casa o che può essere ritirata nel supermercato senza dover cercare ogni prodotto sugli scaffali è utile per chi lavora, per chi ha poco tempo a disposizione. Bisogna rimanere al passo con i tempi per riuscire a rendere il servizio offerto sempre migliore, così da incrementare le vendite e da facilitare la vita di chi acquista.

comments powered by Disqus