11/10/17 Camorra: voleva vedere Napoli-Inter, boss latitante catturato a causa del biglietti

NAPOLI. Emanuele Niola, boss latitante 33enne, è stato arrestato a causa della sua passione per il calcio.

Il pericoloso boss di camorra, infatti, è stato individuato dai carabinieri mentre un suo emissario cercava di procurarsi gli ingressi allos tadio per la partita del 21 ottobre tra Napoli e Inter.

In una telefonata intercettata, l’uomo chiedeva a un amico di acquistare i ticket per conto di Niola. Fornendo, ai fini della prenotazione, solo il nome e temporeggiando sul cognome, nel tentativo di far capire all’altro che si trattava del boss latitante.

I militari, insospettiti, hanno iniziato ad indagare e seguire gli uomini del criminale. Fino a catturarlo in un autolavaggio di Secondigliano, dove era arrivato a bordo di una Fiat Punto per incontrare alcune persone.

Articoli correlati

Camorra: riciclaggio e affari col clan Lo Russo, arrestati due medici
Pubblicato il 17/05/2018 • leggi all'articolo
Camorra: sequestrato il tesoro di Zagaria in Romania, sigilli a 400 appartamenti
Pubblicato il 12/04/2018 • leggi all'articolo
Camorra: blitz anticamorra, presi otto scissionisti
Pubblicato il 09/04/2018 • leggi all'articolo
Camorra e ‘Ndrangheta a Roma per il narcotraffico: 19 arresti
Pubblicato il 21/03/2018 • leggi all'articolo
Camorra: favori ai clan per diventare sindaco, Brancaccio condannato a 8 anni di carcere
Pubblicato il 11/01/2018 • leggi all'articolo
Gli 'studenti contro la camorra' festeggiano il compleanno di Giancarlo Siani
Pubblicato il 19/09/2017 • leggi all'articolo
Napoli: arrestati tre fratelli imprenditori in odore di Camorra
Pubblicato il 22/06/2017 • leggi all'articolo
Camorra: maxi sequestro da tre milioni di euro all'ex consigliere regionale Nicola Ferraro
Pubblicato il 08/06/2017 • leggi all'articolo
A Ciro Colonna, non ti dimenticheremo mai.
Pubblicato il 06/06/2017 • leggi all'articolo
Camorra: blitz della Finanza tra Scampia e Secondigliano, 27 arresti
Pubblicato il 06/06/2017 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus