14/09/17 GLOW: un' invenzione campana per migliorare la vita dei diabetici

G.L.o.W. (Glucose Level on Wrist) è un braccialetto sensorizzato, per cui è stata depositata domanda di brevetto, che permetterà al paziente diabetico di tenere costantemente sotto controllo, in maniera minimamente invasiva, i livelli di glucosio nei fluidi biologici tramite l’utilizzo di una innovativa tecnologia a microaghi polimerici.L’idea alla base è migliorare la qualità di vita dei pazienti, fornendo una soluzione indolore utile ad evitare le possibili gravi conseguenze degli sbalzi glicemici, che si verificano più frequentemente di notte e durante l’attività fisica. E' minimamente invasivo, è discreto da poter essere indossato così da permettere al paziente di monitorare continuamente, Tre LED di colore diverso permettono al paziente affetto da diabete di sapere in tempo reale se si trova in uno stato di iperglicemia (rosso), di normalità (bianco) o di ipoglicemia (blu), è indolore, i microaghi presentano un calibro talmente ridotto da non raggiungere le terminazioni nervose. Essi misurano i livelli di glucosio dal liquido interstiziale (la seconda misura in termini di attendibilità dopo il sangue).

Il gruppo del progetto si è conosciuto l'anno scorso, durante un corso di alta formazione in sanità digitale, rivolto a laureati campani (con le provenienze universitarie più disparate).Nella seconda fase del corso (quella che sarebbe dovuta essere di stage presso le aziende partner del consorzio che ha organizzato il corso) è stato creato un living lab, una forma innovativa di laboratorio in cui contaminare le competenze dei 25 discenti del corso di alta formazione. Il laboratorio si chiamava Na.Li.Lab (Naples Living Lab) ed ha avuto sede a Città della Scienza da giugno 2016 a dicembre 2016.

Tra le idee nate nel Na.Li.Lab c'è GLoW, che è l'unico progetto che è andato avanti e che ha ottenuto in questi mesi anche svariati premi e riconoscimenti: Glow si è classificato primo al Na.Li.Lab Contest,  ha ottenuto la Menzione speciale e lo Scintille Fongit Award, che prevede un percorso di incubazione presso l’Incubatore Fongit di Ginevra (Svizzera) della durata di 3 mesi dal valore indicativo di CHF 12.000,00  nell'ambito del contest Cni Scintille proposto dal Consiglio Nazionale degli Ingnegneri. Nell'ambito di NAStartUp GLoW è stata la startup più apprezzata: in premio una breakfast talk presso un incubatore di imprese in una capitale europea. Il Neapolis Innovation Technology Day 2016 si è tenuto il 16 Novembre presso la Sede di STMicroelectronics di Napoli ad Arzano. Dopo aver battuto la concorrenza di circa 30 idee innovative, GLoW è rientrato nelle tre idee vincitrici del contest: in premio un programma di affiancamento di 6 mesi con i partner di Neapolis Innovation con l'obiettivo di costruire un percorso customizzato.

Il nome della futura startup sarà SanitUp.Si compone di 7 membri arrivati in finale del concorso #NatiPer, in cui solo il primo classificato riceverà un premio del valore di 50.000€. Per questo è fondamentale trovare quante più persone è possibile per far votare il progetto tra gli 8 finalisti. Ogni persona può votare un solo progetto OGNI GIORNO fino all'8 ottobre (compreso). https://concorso.natiper.it/it/dettaglioStoria2017/261/con-glow-arriva-il-dispositivo-che-aiuta-a-tenere-sotto-controllo-il-diabete.html

Articoli correlati

Start-up italiane: Cynny raccoglie 2,5 milioni di euro in soli otto mesi
Pubblicato il 18/09/2014 • leggi all'articolo
Ecco Facebook Nearby Friends, il nuovo modo per trovare amici
Pubblicato il 23/04/2014 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus