22/08/19 Trend gioco online: come le applicazioni hanno incrementato il loro valore

ROMA. Negli ultimi anni si è assistito ad un incremento pazzesco del divertimento e del gioco online, grazie ad un potenziamento di tutte le piattaforme possibili, utilizzate per favorire il gioco online. Applicazioni, siti, piattaforme specifiche e store di ogni tipo hanno raccolto il testimone di una tendenza sempre più crescente che vede il gioco online essere una delle pratiche maggiormente seguite e di moda negli ultimi anni: ma anche questa, come tutte le mode, ha il suo significato e soprattutto la sua causa, che l'ha portata a diventare grande e tanto seguita. Come hanno fatto le applicazioni ad incrementare il loro valore così tanto?

Il primato delle applicazioni di giochi sugli Store

Per comprendere la grande importanza del gioco online non c'è bisogno di far riferimento a grandi percentuali o numeri, finalizzati ad un determinato settore, o di consultare economisti che possano spiegare le tendenze del gioco online. Si può fare, in piccolo, un riferimento preciso agli Store presenti sui propri smartphone.

Tutti mostrano, negli ultimi mesi e negli ultimi anni, una crescita incredibile dei download che riguardano giochi e non applicazioni di altro tipo: è vero che la maggior parte delle applicazioni, tra cui anche social, essenziali per il funzionamento del proprio smartphone sono già preinstallate, ma è pur vero che diverse categorie di utenti sono inclini a scaricare giochi più che altre applicazioni.

Dai giochi per bambini ai battle royale, passando per giochi di quiz e cultura generale fino ad arrivare a giochi di società, sparatutto, sport e tanto altro ancora. Il successo di queste app ruota intorno al divertimento che sanno creare, ma non solo.

La diversificazione e l'originalità come chiavi di successo

Assicurare un divertimento non basta a creare un prodotto che sia appetibile per tutti gli utenti: se il divertimento non ha, alla base, delle fondamenta solide, ben presto si trasforma in noia, e se una determinata applicazione tende ad annoiare, non si osserverà mai una sua grande crescita su scala globale, anche se registra migliaia di download. Ciò che conta, in questi campi, è la longevità di un'app, la sua capacità di impressionare e intrattenere nel tempo, oltre che la bellezza e il divertimento che il gioco può offrire.

Un'altra chiave di lettura molto importante riguarda, senza dubbio, la diversificazione: quante applicazioni esistono sulle stesse tematiche, come i quiz di logica o le app che mettono alla prova la propria intelligenza? Nonostante siano molte, ognuna trova un punto su cui focalizzarsi: alcune puntano sulla matematica, altre sulle capacità di calcolo, altre ancora sui riflessi e, infine, ce ne sono di altre che mirano alla cultura generale, alla capacità di ricordare immagini o colori o di associare elementi.

Se la diversificazione è essenziale, l'originalità lo è ancor di più: creare delle copie di grandi successi non assicura nuovo successo, in quanto gli utenti affezionati ad un determinato prodotto non cambieranno quello stesso con una sua sterile copia; anche se si vuole emulare un concept, è bene cambiare dinamiche, strutture o interfaccia del gioco stesso, mostrando un'immagine fresca e rinnovata del proprio prodotto.

Il grande ruolo del gioco d'azzardo

Un ruolo molto importante nella crescita del settore dei giochi online è dato, senza dubbio, dal gioco d'azzardo (che, secondo le stime, garantisce da solo una crescita del 38% nel settore). La possibilità di divertirsi, unita alla garanzia di farlo senza sperperare denaro, è incredibile per ogni giocatore o semplicemente amante di giochi di carte, roulette o slot machine.

Questo è il motivo di successo di piattaforme come Jackpot.it, ad esempio, che fondano sulla possibilità di giocare gratuitamente il proprio successo: non tutti, insomma, vogliono giocare mettendo a rischio il proprio denaro, ma tutti hanno la possibilità e la necessità di divertirsi. Perché giocare, in fondo, è la più concreta forma di divertimento.

 

comments powered by Disqus