21/09/13 Gricignano, la lettera che fa scandalo: "I rifiuti tossici sono.."

GRICIGNANO. Questa mattina su "Le Cronache di Caserta" è stato pubblicato un articolo nel quale prende parola un 80enne, il quale svela un punto preciso del territorio gricignanese in cui, in passato, sarebbero stati sversati rifiuti tossici.

A seguire le dichiarazioni dell'uomo tratte dalle pagine della testata giornalistica casertana. 

"Finalmente, dopo decenni di denunce in cui si è parlato di rifiuti ed inquinamento della nostra terra, vi è qualcuno come Don Maurizio Patriciello che alza la voce, accendo i riflettori sull'annoso problema che morte e catastrofe ha procurato alla nostra comunità.

Troppi morti di tumore dovuti ai rifiuti, anche tossici, sotterrati nelle nostre campagne. Ho quasi 80 anni, sono di Gricignano di Aversa. Si dice dalle mie parti ho fatto gli anni, ora devo fare i giorni e con l'aiuto di mia nipote le invio questa lettera.

Sono anni che, puntualmente inascoltato, segnalo alle Autorità che a Gricignano in passato sono stati interrati rifiuti di ogni specie. Dove? In località Cappellanuova o via Larga (via Laria), attualmente questi terreni sono di proprietà di un Consorzio, dove sono stati costruiti dei capannoni per la lavorazione dei tessili.

Su questi terreni vi era una grandissima cava molto profonda fino ad arrivare alla falda acquifera dove per anni è stata sversata immondizia di tutta la zona, questo fino al 1987. Dal 1988 si sono sversati rifiuti di ogni genere anche pericolosi. Sono a conoscenza di questa cosa perchè possedevo del terreno confinante con questa cava.

Più volte ho visto dei camion che scaricavano bidoni che venivano sotterrati dagli stessi proprietari dei terreni con una grossa pala meccanica. I proprietari di questi terreni sono morti tutti e tre di tumore, anche un confinante è morto di tumore, era un mio conoscente.

Nel 1989 segnalai al comune gli strani movimenti che si verificavano in quella zona; provvedimenti presi dall'Autorità? nessuno. Erano tutti d'accordo. Oggi a distanza di anni grazie alla battaglia di don Maurizio, ho compreso il perchè di quelle morti tutte a causa del tumore e il contenuto di quei bidoni.

Molte morti da tumore si sono verificate e si verificano ancora nel mio paese Gricignano; per questa ragione chiedo a Don Maurizio di interessarsi per la bonifica di questa zona dove ancora oggi ci sono esalazioni che potrebbero portare morte.

Vi invio questa lettera come appello a non fermarvi mai e a continuare la vostra battaglia per la bonifica del territorio e spero anche quello del mio paese Gricignano, per dare alle future generazioni almeno una speranza. Accertatevi, quello che ho detto è tutta verità". 

 

Articoli correlati

Elezioni, i nomi dei 109 candidati casertani alle parlamentarie del M5S
Pubblicato il 16/01/2018 • leggi all'articolo
#cambiAMOgricignano, Santagata: ''Domenica 21 gennaio incontro coi cittadini della zona Us Navy. Aquilante candidato sindaco? Una bocciatura per Moretti''
Pubblicato il 11/01/2018 • leggi all'articolo
Gricignano: Aquilante pronto a presentare logo e lista, in bilico la posizione di di Luise
Pubblicato il 09/01/2018 • leggi all'articolo
Gricignano: il 23 dicembre il Concerto di Natale presso la Chiesa di Sant'Andrea Apostolo
Pubblicato il 22/12/2017 • leggi all'articolo
#cambiAMOgricignano, Santagata: ''Sono orgoglioso di presentare il nostro logo''
Pubblicato il 22/12/2017 • leggi all'articolo
Gricignano: spari al centro di accoglienza, Bobb Alagiee si risveglia dal coma
Pubblicato il 16/11/2017 • leggi all'articolo
Gricignano - polemiche sulle graduatorie per il Servizio Civile: ''Vogliamo fare luce sulla vicenda''
Pubblicato il 01/11/2017 • leggi all'articolo
Gricignano - ennesimo rogo tossico, cumuli di amianto in fiamme
Pubblicato il 14/10/2017 • leggi all'articolo
Gricignano Attiva e Osservatorio Politico formalizzano l'accordo: Santagata alla guida del progetto
Pubblicato il 13/10/2017 • leggi all'articolo
Gricignano. Ennesimo incidente in via Aldo Moro, urgono interventi
Pubblicato il 01/07/2017 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus