24/07/19 Utile e funzionale per le imprese, cos’è le visura camerale e come si ottiene

ROMA. La visura camerale è uno strumento potenzialmente molto utile per consulenti ed imprese.

 

E’ (anche) grazie alla visura che è possibile effettuare lo studio relativo al mercato di riferimento, valutando e comprendendo, nei vari aspetti e caratteristiche, chi sono e con che tipologia di competitors ci si sta scontrando.

 

Si tratta, quindi, di un documento ufficiale rilasciato dalla Camera di Commercio, e richiedibile oggi comodamente online, acquistando il fascicolo su portali specializzati come ad esempio Ufficio Camerale, che mette a disposizione della propria utenza, un’apposita sezione dedicata proprio all’acquisto della visura Camerale.

 

Andando nel dettaglio, esiste una visura camerale ordinaria, che contiene il dettaglio di tutte le informazioni sul soggetto iscritto al Registro delle Imprese, con le descrizioni dell’attività societaria, le informazioni legali, economiche e amministrative.

 

Sono inoltre inseriti elementi relativi allo statuto, all’atto costitutivo, al capitale sociale, alle persone che ricoprono i diversi ruoli di amministrazione, agli azionisti e alle sedi.

 

La visura camerale storica, invece, contiene gli stessi elementi ma in ordine cronologico, evidenziando le variazioni avvenute nel tempo.

 

Sempre ragionando in ottica di studio degli scenari competitivi, su Ufficio Camerale è possibile richiedere la visura ordinaria e storica qualunque sia la forma societaria di riferimento: Società di Capitali, di Persone e Impresa individuale; grazie alla consultazione della visura camerale è possibile conoscere le dimensioni dell’impresa, la data di avvio, il numero dei dipendenti e tanti altri dati.

 

Per richiederla basta essere a conoscenze della Partita IVA o della ragione sociale dell’azienda, per poi avviare la ricerca.

 

Sul versante economico, richiedere questo documento è utile per verificare innanzitutto l’esistenza di una società, così come per valutare la sua solidità, sebbene la visura camerale non abbia valore di certificato, per cui non sia opponibile a terzi.

 

Nel dettaglio, ogni visura contiene i seguenti elementi: dati anagrafici dei soci, l’indirizzo della sede legale, la data di costituzione dell’azienda, il codice REA, lo stato dell’attività, l’indirizzo di posta certificata, il codice fiscale, il numero di dipendenti nell’anno in corso, le informazioni relative al capitale sociale, le partecipazioni alla società, le certificazioni di qualità e il numero di partita IVA.

comments powered by Disqus