23/09/13 Le banche a fianco di privati e imprenditori, un aiuto concreto per i danneggiati dal maltempo

Questa volta le banche si schierano dalla parte del più debole. Banca FriuliAdria e altri istituti di credito del Veneto e del Friuli Venezia Giulia hanno deciso di offrire un aiuto concreto a tutti coloro che hanno subito danni a causa del recente maltempo. Si tratta di agricoltori, piccoli commercianti, artigiani e famiglie di privati che hanno la possibilità di usufruire di finanziamenti con particolari agevolazioni messe a punto per questa situazione d’emergenza.

A dare vita a quest'iniziativa è stata la Banca FriuliAdria che ha deciso di erogare 10 milioni di euro a privati e aziende che hanno subito danni dalla forte perturbazione che ha investito Veneto e Friuli Venezia Giulia nelle giornate dell'8 e 9 settembre. Questo piccolo finanziamento vuole essere un contributo, o meglio, un incentivo per la rapida ripresa dell'economia del posto. Le somme erogate saranno destinate a piccoli prestiti per l'acquisto di un auto e per la ristrutturazione della casa.

Gli aventi diritto dovranno dimostrare di possedere i requisiti attestando i danni riportati. Saranno così concessi un massimo di 30.000 euro ai privati e di 100.000 euro alle aziende che dovranno rifondere la cifra con un piano di rimborso di 60 mesi. I tempi di erogazione saranno rapidi rispetto a quelli tradizionali poiché, data l'urgenza, i fruitori del prestito saranno considerati in una corsia preferenziale appositamente istituita per la circostanza.

Per una volta la burocrazia non la farà da padrona e gli iter saranno snelli e agili proprio per agevolare il più possibile chi farà richiesta di questo finanziamento a tasso agevolato. Anche la Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia contribuisce alla causa mettendo a disposizione un fondo di 5 milioni di euro da destinare a imprese e privati che hanno subito danni dal maltempo in provincia di Udine e Pordenone, dove l'istituto bancario opera sul territorio con ben 88 filiali.

La Banca di Cividale ha stanziato con urgenza un fondo di 5 milioni di euro a tasso agevolato per famiglie e imprese coinvolti nella vicenda del maltempo. Verranno così erogati un massimo di 15 mila euro per le famiglie e 100.00 euro per le imprese, includendo anche prestiti per tutti gli interventi contemplati dai bonus fiscali per la ristrutturazione della casa.

La Bcc Pordenonese ha erogato un fondo per tutti quei comuni colpiti dalla tromba d'aria, anche questi con un iter burocratico estremamente semplificato e che potranno essere utilizzati per coprire le spese della ristrutturazione degli edifici danneggiati e per lo smaltimento degli eventuali detriti. Un gesto, questo delle banche, che avvicina molto gli istituti di credito ai loro utenti, soprattutto in un momento di tale difficoltà.

Articoli correlati

Economia: spread vola a 200 punti, ai massimi dal 2014
Pubblicato il 06/02/2017 • leggi all'articolo
Banche, Renzi: "C'è tensione ma il sistema è solido"
Pubblicato il 21/01/2016 • leggi all'articolo
Caso Banche, Cantone: "Sarò garante, non un parafulmine"
Pubblicato il 21/12/2015 • leggi all'articolo
Banche, Renzi: "Governo se ne farà carico, cerchiamo una soluzione"
Pubblicato il 07/12/2015 • leggi all'articolo
Lavorare sei ore è più produttivo, introdotta in Svezia la "giornata breve"
Pubblicato il 03/10/2015 • leggi all'articolo
Renzi: ''In arrivo misure per mutui in sofferenza''
Pubblicato il 04/05/2015 • leggi all'articolo
Vladimir Putin si riduce lo stipendio
Pubblicato il 06/03/2015 • leggi all'articolo
Sviluppo economico nel Comune di Parete
Pubblicato il 02/03/2015 • leggi all'articolo
L’utopia di una pace mondiale : le crisi in medio oriente e le tensioni asiatiche. Parte quinta.
Pubblicato il 24/02/2015 • leggi all'articolo
L’utopia di una pace mondiale : le crisi africane. Parte quarta
Pubblicato il 23/02/2015 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus