13/06/14 Camorra, Iovine attacca: ''il clan dei casalesi non esiste più, collaborino anche altri''

CASERTA. E' un fiume in piena Antonio Iovine detto 'O Ninno. L'ex boss del clan dei casalesi, nel corso del controesame del processo a carico del consigliere regionale Enrico Fabozzi, ha "invitato" i suoi successori a pentirsi ed a collaborare con la giustizia: "Ritengo che il clan dei Casalesi non esista più, infatti anche prima della mia cattura nel 2010 avevo deciso già da tempo di non aderire più al clan, poi nel tempo, con la carcerazione, pensavo che non ci fosse più la necessità di appartenere al cartello criminale perché non esisteva più. Collaboro per spingere altri a farlo. Prima di rilasciare un verbale ne ho parlato con le guardie carcerarie – ha spiegato il boss pentito – così ho deciso di mettere fine alla mia storia criminale e di combattere questo tipo di mentalità mafiosa".

Articoli correlati

Camorra: riciclaggio e affari col clan Lo Russo, arrestati due medici
Pubblicato il 17/05/2018 • leggi all'articolo
Camorra: sequestrato il tesoro di Zagaria in Romania, sigilli a 400 appartamenti
Pubblicato il 12/04/2018 • leggi all'articolo
Camorra: blitz anticamorra, presi otto scissionisti
Pubblicato il 09/04/2018 • leggi all'articolo
Camorra e ‘Ndrangheta a Roma per il narcotraffico: 19 arresti
Pubblicato il 21/03/2018 • leggi all'articolo
Camorra: favori ai clan per diventare sindaco, Brancaccio condannato a 8 anni di carcere
Pubblicato il 11/01/2018 • leggi all'articolo
Camorra: voleva vedere Napoli-Inter, boss latitante catturato a causa del biglietti
Pubblicato il 11/10/2017 • leggi all'articolo
Gli 'studenti contro la camorra' festeggiano il compleanno di Giancarlo Siani
Pubblicato il 19/09/2017 • leggi all'articolo
Napoli: arrestati tre fratelli imprenditori in odore di Camorra
Pubblicato il 22/06/2017 • leggi all'articolo
Camorra: maxi sequestro da tre milioni di euro all'ex consigliere regionale Nicola Ferraro
Pubblicato il 08/06/2017 • leggi all'articolo
A Ciro Colonna, non ti dimenticheremo mai.
Pubblicato il 06/06/2017 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus