29/11/15 Intervista a Dafne, la band emergente pronta a scuotere la quotidianità

Teano. Cinque ragazzi diversi, eppure con unico intento: irrompere nella nostra quotidianità con il loro incredibile talento. Una presentazione solo approssimativa per Dafne, non una band, ma un’esperienza in fieri, ancora tutta da scoprire; per fortuna, Valerio, Paola, Antonio, Simone e Salvatore ci svelano qui alcuni dei loro “segreti”.

 Com’è iniziata la vostra avventura musicale?

« E’ stato un inizio lento e stentato. Ci siamo conosciuti prima io e Valerio, che ora è la “voce” di Dafne, ma cantavamo solo qualche cover. Avevamo 14 anni, non eravamo così consapevoli di cosa avremmo potuto fare. Col passare del tempo, non siamo cresciuti solo anagraficamente: abbiamo visto i nostri pezzi e la nostra band crescere con noi. Alla chitarra acustica abbiamo aggiunto anche la chitarra solista con Antonio e ,dal 2015, la batteria con Simone e il basso con Salvatore» .

Quali sono “i vostri modelli” del passato e del presente?

« Ci sono elementi di contatto, soprattutto a livello testuale, con i grandi cantautori: Brunori, de Gregori, Rino Gaetano. Per quanto riguarda la musica, abbiamo deciso di fare qualcosa di abbastanza personale, anche se si possono trovare affinità con Marta sui Tubi a livello di sonorità, e forse un po’ anche con i Coldplay degli inizi» .

 Perché “Dafne”?

« Inizialmente, avevamo scelto il nome "Dafne" senza una motivazione ben precisa. Ci siamo resi conto, solo successivamente che era il nome più adatto. Questa è una cosa che mi succede anche coi brani: metto delle parole su carta, che inconsciamente sento debbano stare in quel posto, senza sapermi spiegare bene perché. Poi, succedono delle cose mesi dopo e mi capita di ritrovarmi perfettamente in ciò che ho scritto. Con "Dafne" è accaduto più o meno lo stesso: è diventato il nome perfetto quando abbiamo deciso di costituirci non come “i Dafne”, ma come “Dafne”, un’esperienza unica che raccogliesse le singole esperienze musicali di ognuno di noi (ndr. risponde Valerio, voce e chitarra acustica)» .

 

"Firenze-Sa", il brano contenuto nella raccolta "Emergenze Indie": ascoltandolo, sembra proprio di star davanti ad una vecchia tela con una magica Firenze sullo sfondo. Voi come la descrivereste? Ci sono riferimenti autobiografici nella canzone?

« Questa canzone è nata da un disegno che io ho fatto quando ero a Firenze, almeno 4 anni fa e che, una volta tornato, ho cercato di far rivivere in questo brano. Si parla di un amore adolescenziale finito, che lascia dopo di sé solo il ricordo di quella magica Firenze. Infatti alla domanda della canzone “ ma poi…cosa resta di noi?”, la risposta è “sono le immagini e le istantanee di Firenze” » .

 

Qual è il filo conduttore che lega Firenze-Sa all’altro singolo “ La tua sagoma sul velluto”? 

« Inanzitutto, sono due brani molto distanti a livello temporale: "La tua sagoma sul velluto" è stato scritto circa 3-4 anni fa. Inoltre, apparentemente sembra che parlino di due amori simili, ma non è così: mentre" Firenze – sa" parla di un amore che è iniziato e finito,"La tua sagoma sul velluto" parla di un amore sospeso, dove le parole inizio e fine non hanno senso» 

 

Quali sono i vostri progetti per il futuro? Avete mai pensato di partecipare ad un talent?

« Per ora, stiamo lavorando su nuovi brani, vorremmo tornare sui palchi tra dicembre e gennaio con nuove esibizioni. Per quanto riguarda i talent non pensiamo proprio di prendervi parte. Preferiamo il percorso tradizionale, “fare la nostra gavetta”: solo questo ci permetterà di crescere e maturare gradualmente. Il percorso è lungo, ma noi non ci perdiamo d’animo!» 

 

Qual è la vostra massima ambizione?

 « Irrompere nella quotidianità delle persone. Perché Dafne, in fondo, canta i sogni e la quotidianità di una vita normale in apparenza, ma speciale in tutti i suoi dettagli» 

Articoli correlati

Musica, intervista al giovane cantautore Andrea Grassi
Pubblicato il 12/06/2017 • leggi all'articolo
Nella bocca della tigre: 77 anni di mito, AUGURI MINA!
Pubblicato il 25/03/2017 • leggi all'articolo
Bologna, sabato ci sono i Foja in concerto
Pubblicato il 28/02/2017 • leggi all'articolo
Green Day, il tour della rinascita parte da Torino
Pubblicato il 08/01/2017 • leggi all'articolo
Fiera aversana del Disco: domenica di musica e benficenza
Pubblicato il 13/12/2016 • leggi all'articolo
ESCVPE presenta: Ghemon Dj Set Raccontati
Pubblicato il 18/11/2016 • leggi all'articolo
ROCK! sesta edizione al PAN
Pubblicato il 12/07/2016 • leggi all'articolo
Musica troppo alta in cuffia, l'Oms: ''Un miliardo di giovani a rischio udito''
Pubblicato il 04/03/2015 • leggi all'articolo
Teano, blitz all'alba della Finanza: sequestrate 9 tonnellate di sigarette
Pubblicato il 01/08/2014 • leggi all'articolo
Disoccupato si cosparge di benzina e minaccia di darsi fuoco dinanzi al sindaco
Pubblicato il 12/06/2014 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus