12/12/13 Australia: dietrofront della Suprema corte sui matrimoni gay

CANBERRA (Australia). Chi aveva già urlato di gioia al possibile cambiamento di rotta sulla questione delle unioni in matrimonio tra omosessuali, dovrà mestamente ricredersi. L'ennesimo "no", stavolta, arriva dalla Suprema Corte, la più alta giurisdizione australiana,  che ha votato all'unanimità per l'inadeguatezza della legge che regolerebbe le unioni tra persone dello stesso sesso.

"La legge sul matrimonio - affermano i giudici della Corte - non è valida per la formazione o il riconoscimento delle nozze per coppie dello stesso sesso. Secondo la Costituzione e la legge federale come è oggi, un'autorizzazione legale del matrimonio omosessuale dipende dal parlamento federale". Conseguenza più triste della decisione della Suprema Corte è l'annullamento dei 27 matrimoni gay celebrati a Canberra nei giorni scorsi, che tanto avevano destato scalpore ed alimentato speranza in tutti gli individui da sempre coinvolti nella lotta all'omofobia, ora destinati a ritornare ad essere considerati solo come delle semplici, ormai diffusissime, "unioni di fatto".

 

Articoli correlati

In Australia il primo mammifero estinto per i cambiamenti climatici
Pubblicato il 18/06/2016 • leggi all'articolo
Australia, allarme per la Grande barriera corallina: in pericolo il 93% della superficie
Pubblicato il 22/04/2016 • leggi all'articolo
Australia: cancellare un collega dagli amici di Facebook è mobbing
Pubblicato il 01/10/2015 • leggi all'articolo
Pirati dei Caraibi 5: Jack Sparrow arriva in Australia
Pubblicato il 06/10/2014 • leggi all'articolo
San Felice a Cancello: Lutto per la tragica morte di Clementina Gargiulo
Pubblicato il 26/06/2014 • leggi all'articolo
Oceani pieni di Co2, i pesci diventano sempre più vulnerabili
Pubblicato il 14/04/2014 • leggi all'articolo
L'Australia vieta i matrimoni omosessuali
Pubblicato il 12/12/2013 • leggi all'articolo
Cicogna in arrivo per Megan Gale
Pubblicato il 14/11/2013 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus