06/03/15 Triplo esame in sette giorni per la Corpora

AVERSA. Si ricomincia. La Corpora Aversa può tornare a respirare aria di serie A dopo due settimane senza impegni ufficiali. Il turno di sosta sancito dal calendario per permettere lo svolgimento delle finali di Coppa ha fornito a Drozina e compagne la possibilità di resettare le ultime due uscite casalinghe non al top e lanciarsi per un rush finale nel quale ancora tutto è in gioco.

A sette giornate dal termine della stagione regolare, per avere un indizio forte sulla posizione dalla quale la Corpora intenderà affrontare il post-season, occorrerà attendere le tre partite in sette giorni che, dall’8 al 15 marzo, le normanne saranno chiamate a disputare.

Si tratta di tre partite contro avversarie più in basso delle bianco-blu in classifica, avversarie che meritano nonostante stiano lottando per altri obiettivi. Si comincia domenica, ore 18.00, in casa delle marchigiane del Filottrano, per poi proseguire mercoledì 11 marzo, quando al PalaJacazzi scenderà in campo la Entu Olbia. Dopo la sfida con le sarde ci saranno pochi giorni per preparare l’ultima gara del trittico, la trasferta in terra calabrese contro il Volley Soverato.

Le due settimane senza gare sono state gestite con grande grinta dallo statt tecnico della Corpora, che ha cercato di trasmettere alla squadra la massima allerta per gare tutt’altro che in discesa. Le marchigiane del Filottrano, prossime avversarie, chiudono la classifica di A2 e sono in una condizione di margine nullo di errori: per covare speranze di salvezza devono vincerle pressoché tutte, almeno in casa, e questa ferocia sarà l’arma più temibile da neutralizzare. In più le ragazze di Luca Paniconi, che fino a metà febbraio erano le uniche della categoria (Club Italia escluso) a non registrare straniere fra le proprie tesserate, hanno violato il tabù ingaggiando fino a fine stagione Dusanka Karic, schiacciatrice serba con esperienze in serie A lungo mezza Europa.

 

Il gruppo allenato da Della Volpe però appare pronto e determinato a centrare tre punti importanti in chiave classifica e soprattutto per dare il “la” a una striscia vincente in grado di consolidare il proprio meritato posto in zona play-off. Anche in questa settimana, come in quella scorsa, è stata disputata un’amichevole a porte chiuse contro la Volalto Caserta, stavolta ad Aversa. Le due realtà della provincia sanno di vivere in queste settimane le fasi cruciali per il raggiungimento dei rispettivi obiettivi e lo hanno dimostrato collaborando in occasione della sosta.

Sebbene tutte le attenzioni siano ora puntate sul match di Filottrano di domenica 8 marzo, l’appuntamento con i supporter aversani è sugli spalti del PalaJacazzi mercoledì 11 alle ore 20,30 per il match contro l’Olbia. Alla dedizione nel lavoro e alla determinazione nel raggiungimento degli obiettivi stagionali occorre aggiungere quel fattore pubblico che ha regalato 6 vittorie consecutive casalinghe, il mattone più solido su cui la Corpora sta costruendo il proprio sogno play-off.

Articoli correlati

Clendy Aversa, coach Della Volpe: ''Dimentichiamo il derby, subito il riscatto con Anagni''
Pubblicato il 17/11/2015 • leggi all'articolo
Playoff, a Rovigo gara 1 dei quarti
Pubblicato il 16/04/2015 • leggi all'articolo
Playoff raggiunti, Aversa sogna la A1
Pubblicato il 13/04/2015 • leggi all'articolo
La Corpora espugna Caserta: play-off più vicini
Pubblicato il 30/03/2015 • leggi all'articolo
La Corpora al rush finale per i play-off
Pubblicato il 27/03/2015 • leggi all'articolo
Olbia espugna Aversa, 3-1 al PalaJacazzi
Pubblicato il 12/03/2015 • leggi all'articolo
Corpora corsara, quarto posto nel mirino
Pubblicato il 09/03/2015 • leggi all'articolo
Tie-break fatale, la Corpora cade contro Piacenza
Pubblicato il 23/02/2015 • leggi all'articolo
Corpora Aversa chiamata al riscatto
Pubblicato il 20/02/2015 • leggi all'articolo
La Corpora cade 3-1 tra le mura amiche
Pubblicato il 16/02/2015 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus