12/09/14 Caserta: la lista ministeriale dei 47 comuni inquinati? Una bufala enorme!

Caserta. Quanti di noi ricordano l'inizio dell'anno, quando secondo fonti mai accertate il Ministero della Salute avrebbe diramato un elenco di 47 comuni ad alto rischio inquinamento, 47 comuni coinvolti nell'avvelenamento di acqua, terra ed aria. Ebbene secondo quanto dichiarato da una nota ufficiale diramata dallo stesso ministero si apprende che " il Ministero non ha mai diramato alcun elenco di Comuni inquinati da rifiuti tossici, ne’ per quel che riguarda il territorio campano, ne’ per quel che riguarda il territorio dell’intera penisola.Si informa inoltre che l’Istituto Superiore di Sanità ha ricevuto mandato dal Ministro della Salute di approfondire la problematica e che questo Ministero sta attivamente collaborando con l’ISS a tal fine”. Insomma un vero e proprio colpo di scena,dopo che fiumi di inchiostro sono stati spesi e dopo che l'economia di un intero territorio è stata fortemente compromessa da dichiarazioni mendaci. La lista sarebbe una vera e propria bufala. I comuni interessati sarebbero stati, secondo il Ministero : Acerra, Arienzo, Aversa, Bacoli, Brusciano, Caivano, Camposano, Cancello ed Arnone, Capodrise, Capua, Carinaro, Carinola, Casagiove, Casal di Principe, Casaluce, Casamarciano, Casapesenna, Casapulla, Caserta, Castelvolturno, Castello di Cisterna, Cellole, Cervino, Cesa, Cicciano, Cimitile, Comiziano, Curti, Falciano del Massico, Francolise, Frignano, Giugliano in Campania, Grazzanise, Gricignano di Aversa, Lusciano, Macerata Campania, Maddaloni, Marcianise, Mariglianella, Marigliano, Melito di Napoli, Mondragone, Monte di Procida, Nola, Orta di Atella, Parete, Pomigliano d’Arco, Portico di Caserta, Pozzuoli, Qualiano, Quarto, Recale, Roccarainola, San Cipriano d’Aversa, San Felice a Cancello, San Marcellino, San Marco Evangelista, San Nicola la Strada, San Paolo Bel Sito, San Prisco, San Tammaro, San Vitaliano, Santa Maria a Vico, Santa Maria Capua Vetere, Santa Maria la Fossa, Sant’Arpino, Saviano, Scisciano, Sessa Aurunca, Succivo, Teverola, Trentola- Ducenta, Tufino, Villa di Briano, Villa Literno, Villaricca e Visciano". Bisogna ora ricercare la verità per ridare dignità ad un territorio martorizzato da troppe false promesse e da troppi speculatori.

 

Articoli correlati

Il ministero sulle morti per parto: "Criticità in tre casi su quattro"
Pubblicato il 13/01/2016 • leggi all'articolo
Olio di palma, 51mila firme per eliminarlo
Pubblicato il 03/12/2014 • leggi all'articolo
Terra dei Fuochi: trovati rifiuti tossici nelle campagne alle falde del Vesuvio
Pubblicato il 05/11/2014 • leggi all'articolo
Terra dei Fuochi: idrocarburi, amianti e cemento trovati nei terreni di Villa di Briano
Pubblicato il 18/09/2014 • leggi all'articolo
San Marcellino: cumuli di rifiuti tossici in strada, si teme per la salute dei cittadini
Pubblicato il 11/08/2014 • leggi all'articolo
Terra dei Fuochi: Incendio tossico a Villa Literno nei pressi di una stalla, cavallo salvato in extremis
Pubblicato il 03/07/2014 • leggi all'articolo
Terra dei Fuochi, in arrivo i droni per scovare i rifiuti nucleari della camorra
Pubblicato il 04/06/2014 • leggi all'articolo
Dell'Aprovitola è il nuovo sindaco di Carinaro, tutti i risultati per preferenza
Pubblicato il 26/05/2014 • leggi all'articolo
Rifiuti tossici campani ritrovati in Puglia: si fermano le ruspe, rischio materiale radioattivo
Pubblicato il 06/05/2014 • leggi all'articolo
Terra dei Fuochi: è morto Roberto Mancini, fu uno dei primi a denunciare gli sversamenti di rifiuti tossici
Pubblicato il 30/04/2014 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus