21/10/19 Il tulipano, fiore della primavera e della rinascita

ROMA. Il tulipano deve il suo nome, per via della sua somiglianza, al “tullband”, il noto turbante indossato dagli uomini turchi: questa pianta ha infatti origini medio-orientali ed in antichità è stata largamente coltivata in Turchia.

Questi fiori sono stati importanti poi nel 16esimo secolo in Olanda e sono diventati in questo luogo così popolari da diventare oggi il suo simbolo: questo paese viene definito addirittura “fioriera del mondo” ed i variopinti campi olandesi di tulipani sono un vero spettacolo per gli occhi a cui assistere almeno una volta nella vita.

Questi fiori così luminosi oggi sono diffusi in tutto il mondo tanto che in America in due grandi città una volta all’anno viene organizzato il coloratissimo festival dei tulipani.

I loro colori brillanti che vanno dal giallo all’arancione, dal rosso fino al rosa ed al viola fino a toccare sfumature variopinte e screziate non possono che portare allegria, energia e vitalità e per questo sono anche definiti i “fiori della primavera” proprio perché simboleggiano la vita e la rinascita dopo un periodo di stasi, proprio come succede nella stagione primaverile dopo un lungo e freddo inverno.

Il significato del tulipano

Il tulipano è simbolo di novità, prosperità, di un traguardo importante raggiunto o dell’inizio di una nuova e felice vita. Per questo motivo si sceglie questa coloratissima varietà di fiori per festeggiare un lieto evento come una nascita, una laurea, un nuovo lavoro oppure semplicemente per accogliere l’arrivo di una nuova stagione portatrice di cambiamenti positivi.

In base al tipo di colore scelto, però, il tulipano può assumere diverse sfaccettature.

Regalare un tulipano rosso equivale a regalare un mazzo di rose rosse: sin dall’antichità omaggiare un’altra persona con questa tipologia di fiore equivaleva ad una vera e propria dimostrazione d’amore. Ne deriva che il tulipano rosso è il fiore dell’amore, del romanticismo e della passione.

I tulipani rosa si possono invece regalare ad amici e parenti e simboleggiano affetto ed un augurio di buona fortuna.

La purezza, il rispetto ed il perdono sono ben rappresentati invece da un tulipano bianco: nel caso si ricevesse questa varietà di fiore significa che la persona che lo sta donando sta, simbolicamente, chiedendo scusa.

Il tulipano giallo, invece, per la sua luminosità e solarità è un fiore che simboleggia l’allegria ed è molto spesso regalato a chi ha appena dato alla luce un bambino.

Come piantare i tulipani I bulbi di tulipano possono essere piantati sia in zone esterne, come il proprio giardino o apposite fioriere oppure anche all’interno della propria casa scegliendo vasi opportuni che possano accogliere questo variopinto fiore.

I mesi autunnali sono il periodo consigliato nel quale mettere a dimora il tulipano: il proprio giardino è il luogo ideale per il suo interramento ma nel caso si preferisca piantare questo fiore in vaso si potrà facilmente acquistare del terriccio per piante ed unendo un po' di sabbia si avrà il terreno perfetto per la germogliazione di questa pianta.

Il bulbo, in entrambi i casi, dovrà essere piantato ad una profondità di circa 5 cm e nel caso si decida di coltivare più di un fiore bisogna ricordarsi di rispettare una distanza l’uno dall’altro di almeno 15 cm.

Il tulipano deve essere innaffiato spesso: nel caso venga posto all’esterno la pioggia può provvedere naturalmente alla sua irrigazione mentre nel caso sia collocato all’interno di un’abitazione bisogna ricordarsi di dargli acqua almeno 2 volte alla settimana e specialmente durante il periodo della fioritura. Inoltre bisogna avere l’accortezza di non far creare eventuali ristagni d’acqua nei suoi sottovasi.

Il tulipano necessita dell’esposizione costante della luce solare: nel caso viva all’aperto il giardino deve ricevere quotidianamente i raggi solari mentre se il fiore cresce all’interno bisogna spostare la piantina in un angolo ben illuminato. Maggio sicuramente è il periodo di maggiore fioritura del tulipano anche può capitare di avere una fioritura anticipata, soprattutto se si è scelto di far crescere la pianta in casa.

I tulipani sono fiori annuali, quindi trascorsa la fioritura e la bella stagione bisogna, nel caso si voglia ripiantarli l’anno seguente, conservare correttamente il suo bulbo: questo, una volta sradicato deve essere pulito ed asciugato e poi conservato in un luogo secco ed asciutto.

Su Florablom si possono acquistare i bulbi di tulipani nella propria varietà preferita: si potrà poi facilmente piantarli e godere della fioritura, nel proprio giardino o all’interno della propria casa, nei mesi primaverili di questo splendido fiore.

 

comments powered by Disqus