08/02/14 Skinny Puppy, i loro pezzi vengono utilizzati come tortura

LA HAVANA. Gli Skinny Puppy, gruppo di musica industrial-rock, hanno presentato al governo americano una fattura da 666mila dollari, a seguito della scoperta che alcuni dei loro brani venivano usati come mezzo di tortura al carcere di Guantanamo, sull’isola di Cuba.

"Abbiamo mandato il conto - ha spiegato il leader del gruppo, Kevin "Ogre" Ogilvie, durante un'intervista alla televisione CTV - perché hanno usato la nostra musica a nostra insaputa come arma contro degli individui". Adesso, la band sta prendendo in considerazione l’ipotesi di avviare un’azione legale.

Non è il primo caso di musica utilizzata come tortura, poiché anche altre band note, come i REM, i Rage Against the Machine e i Metalica, hanno portato alle luci della ribalta, in passato, l’utilizzo della loro musica come mezzo di tortura. Proprio i gruppi citati hanno chiesto che le loro tracce non vengano più utilizzate abusivamente.

Questo è il primo caso in cui una band manda una fattura al governo, nonostante il Pentagono stia smentendo la notizia.

 

Articoli correlati

Musica, intervista al giovane cantautore Andrea Grassi
Pubblicato il 12/06/2017 • leggi all'articolo
Nella bocca della tigre: 77 anni di mito, AUGURI MINA!
Pubblicato il 25/03/2017 • leggi all'articolo
Bologna, sabato ci sono i Foja in concerto
Pubblicato il 28/02/2017 • leggi all'articolo
Green Day, il tour della rinascita parte da Torino
Pubblicato il 08/01/2017 • leggi all'articolo
Fiera aversana del Disco: domenica di musica e benficenza
Pubblicato il 13/12/2016 • leggi all'articolo
ESCVPE presenta: Ghemon Dj Set Raccontati
Pubblicato il 18/11/2016 • leggi all'articolo
ROCK! sesta edizione al PAN
Pubblicato il 12/07/2016 • leggi all'articolo
CRISPANO. ''La fortuna con la F maiuscola'' al carcere femminile di Pozzuoli
Pubblicato il 19/05/2016 • leggi all'articolo
Carceri: cresce il numero di detenuti, oltre 4mila senza posto letto
Pubblicato il 15/04/2016 • leggi all'articolo
Intervista a Dafne, la band emergente pronta a scuotere la quotidianità
Pubblicato il 29/11/2015 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus