25/09/15 (35) Dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti!

Gli zuccheri sono una fonte di energia molto importante ma dovrebbero essere usati il meno possibile. Li abbiamo conosciuti dettagliatamente nell'articolo precedente, ora li approfondiremo parlando di dolci e bevande zuccherate.

I dolcificanti li possiamo trovare nella frutta, nel latte e in altri alimenti ma, a volte, aumentiamo i dosaggi consumando bibite, dolci e succhi.

Bisogna considerare gli aspetti psicologici che giocano un ruolo importante nell’assunzione dei cibi appartenenti a questo gruppo che sono fondamentalmente piacevoli e gratificanti; inducono un falso senso di sicurezza che porta a consumarne delle quantità eccessive, compreso gli alimenti “light” che apportano lo stesso varie calorie! Si raccomanda quindi di leggere attentamente le etichette nutrizionali e gli ingredienti visto che le conseguenze di una dieta di questo tipo sono svariate: diabete, colesterolo cattivo e trigliceridi alti, metabolismo più lento, accumuli di adipe e ritenzione.

La glicemia cos’è?                                                                       

La  glicemia è il valore della concentrazione nel sangue del glucosio, è lo zucchero utilizzato dalle cellule che può danneggiare le cellule delle pareti dei vasi sanguigni. Valori alti di glucosio possono non avere sintomi e perciò spesso vengono individuati solo nel corso di un esame del sangue. Il limite massimo di glucosio, tollerato a digiuno e considerato normale, è compreso tra 70 e 100 mg/dl. Valori superiori segnalano uno scarso controllo del metabolismo degli zuccheri e possono nel tempo aumentare i rischi: diabete, sindrome metabolica e malattie cardiovascolari.lo sport e gli esercizi di fitness, le passeggiate e i giri in bicicletta fanno diminuire le concentrazioni troppo elevate di glucosio e aiutano in caso di insulino-resistenza. Insieme all’attività fisica l’alimentazione rappresenta un caposaldo per contrastare problematiche varie dovute all’eccesso di zucchero nel sangue. Nei casi di problematiche eccessive e persistenti è comunque necessaria la valutazione e l’impostazione terapeutica (possibilmente naturopatia) stabilita dal proprio medico di fiducia.

 

L’energy drink cos’è?                                                            

In commercio possiamo trovare varie tipologie di bevande zuccherate: gassate, light, soft ed energy drink. E’ bene approfondire queste ultime, tanto di moda,  ma sconsigliate da varie associazioni scientifiche. Sono delle bevande analcoliche dolcificate a cui vengono aggiunte anche sostanze come caffeina, taurina, guaranina e multivitaminici che possono essere attive sul sistema nervoso centrale e sul metabolismo. Volgarmente possiamo chiamarle sostanze stimolanti  che, se consumate abitualmente e in quantità eccessive, possono favorire gli stati d'ansia, i disturbi del sonno e potenzialmente possono anche interferire con il battito cardiaco.

 

Come comportarsi:

• Modera il consumo di alimenti e bevande dolci nella giornata, per non superare la quantità di zuccheri consentita.

• Tra i dolci preferisci i prodotti da forno della tradizione italiana, che contengono meno grasso e zucchero e più amido, come ad esempio biscotti, torte non farcite, ecc.

• Utilizza in quantità controllata i prodotti dolci da spalmare sul pane o sulle fette biscottate (quali marmellate, confetture di frutta, miele e creme).

• Limita il consumo di prodotti che contengono molto saccarosio, e specialmente di quelli che si attaccano ai denti, come caramelle morbide, torroni, ecc. Lavati comunque i denti dopo il loro consumo.

• Se vuoi consumare alimenti e bevande dolci ipocalorici dolcificati con edulcoranti sostitutivi, leggi sull’etichetta il tipo di edulcorante usato e le avvertenze da seguire.

 

Possono essere dei "buoni” dolci i prodotti da forno integrali, come biscotti secchi, torte non farcite ecc. Le fibre dei prodotti integrali hanno un effetto saziante e contribuiscono a mantenere regolare l'intestino. Se vuoi interrompere il senso di fame. durante il giorno, non ricorrere a caramelle, merendine ripiene, cioccolatini o bevande zuccherate. Per spezzare la fame senza perdere la linea, è bene scegliere frutta o verdura; anche un cracker o un panino integrali sono adatti perché essendo costituiti da zuccheri complessi richiedono una digestione più lunga, un maggior dispendio calorico da parte dell'organismo e un maggior equilibrio dei livelli di zuccheri nel sangue.

Quando si ha un calo di energie invece il cioccolato può essere la "medicina" migliore. Secondo uno studio pubblicato sul Nutrition Journal dai ricercatori dell'università di Hull, in Gran Bretagna, 15 grammi di fondente tre volte alla settimana sarebbero un ottimo antidoto alla sindrome da stanchezza cronica. L'American Journal of Epidemiology ha riportato i risultati di uno studio in base al quale i flavonoidi contribuiscono ad agire nella prevenzione di malattie cardiovascolari e anche dei tumori e nel cioccolato ce n'è un'alta concentrazione (purché contenga almeno il 75% di cacao).

 

Allora è bene iniziare dall’educazione dei bambini insegnando loro a nutrirsi in maniera sana, perché solo attraverso corretti stimoli e l’informazione i più giovani potranno imparare ad alimentarsi nel rispetto della propria salute per diventare degli adulti forti ed equilibrati.

Ricordate che una dieta troppo dolce può risultare amara per l’organismo!            

                                                                               Vi invito a guardare questo video:

                                            Liberamente tratto da un articolo del Dott. Danilo Cariolo e da www.inran.it - www.riza.it

Articoli correlati

Healthy Life: Apre la nuova rubrica 'Salute e Benessere' di Vocenuova, Cristiana Carradori la redattrice
Pubblicato il 15/04/2013 • leggi all'articolo
Perchè seguire Healthy Life e i consigli di Cristiana Carradori?
Pubblicato il 15/04/2013 • leggi all'articolo
Come funziona questa rubrica?
Pubblicato il 30/04/2013 • leggi all'articolo
(2) Cambiamo le abitudini sbagliate. Rinforziamo il sistema immunitario
Pubblicato il 30/05/2013 • leggi all'articolo
(3) Perchè non facciamo le cose che ci fanno bene?
Pubblicato il 15/06/2013 • leggi all'articolo
(7) “L’intestino…radice dell’albero umano e secondo cervello”
Pubblicato il 15/09/2013 • leggi all'articolo
(8) E’ ora di impostare un percorso salutare
Pubblicato il 30/09/2013 • leggi all'articolo
(10) Quale dieta adottare? L’industria del dimagrimento!
Pubblicato il 30/10/2013 • leggi all'articolo
(27) Olio Extra Vergine d’Oliva e le sue grandi virtù
Pubblicato il 25/01/2015 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus