10/04/16 Alimentazione, in Italia torna di moda la salute

ROMA - Sono sempre più le persone che, in questo particolare periodo storico, stanno tornando a considerare alimentazione e benessere come due ambiti strettamente correlati, scegliendo di portare sulle proprie tavole cibi più salutari. Questa inversione di trend, per quanto riguarda l'Italia, è emersa anche da un'analisi della Coldiretti(Confederazione Nazionale Coltivatori Diretti) sui consumi alimentari relativi a undici mesi del 2015. Secondo quanto riportato dalla storica associazione fondata da Paolo Bonomi, dopo ben sette anni di calo i consumi alimentari degli italiani sono tornati finalmente in positivo con una percentuale, ancora debole, dello 0,4%, ma con una predilezione all'acquisto di cibi salutari.

 

DIETA MEDITERRANEA E SALUTE- Gli italiani stanno tornando ad appoggiare il modello nutrizionale di cui loro stessi, storicamente, si sono fatti promotori? Sembrerebbe proprio di sì. Più pesce( +5%) e olio d'oliva( +19%) nei carrelli della spesa, ma anche più ortaggi freschi( +3%), pasta secca( +1%) e, soprattutto, più frutta( +5%). In particolare per quest'ultima l'inversione di tendenza è netta: negli ultimi anni i consumi di frutta per persona si erano assestati su valori da minimo storico, con 130 chili all'anno che equivalgono a non piu' di 360 grammi al giorno rispetto ai 400 grammi consigliati dall'organizzazione mondiale della Sanita' per una buona salute. Nel 2015, invece, frutta e verdura - spiega la Coldiretti - costituiscono la prima voce nella spesa delle famiglie, che le destinerebbero circa il 23% del budget totale riservato all'alimentazione. Si ricorda inoltre che, la stessa dieta mediterranea, ha consentito agli italiani di risultare tra i più longevi ( 80,3 anni per gli uomini e 85,2 per le donne) dell'Unione Europea.

SVOLTA GREEN - Al ritorno di fiamma per la dieta mediterranea è susseguita anche la preferenza per il biologico e il chilometro zero. Gli acquisti di prodotti "bio" hanno registrato un incremento record del 20% soltanto nell'ultimo anno e sono circa 15 milioni gli italiani che hanno scelto prodotti locali a chilometri zero, il quale trasporto, non inquinante, giova anche all'ambiente.

 

Articoli correlati

Fmi: ‘’L’Italia rischia, preservi la riforma Fornero’’
Pubblicato il 09/10/2018 • leggi all'articolo
CONSIDERAZIONI SULLA GIORNATA MONDIALE DELLA LIBERTA' DI STAMPA
Pubblicato il 04/05/2018 • leggi all'articolo
Eminem per la prima volta in Italia: ecco quando
Pubblicato il 30/01/2018 • leggi all'articolo
Tavecchio: ''Amareggiato e deluso. Domani sarà il giorno delle scelte''
Pubblicato il 14/11/2017 • leggi all'articolo
Verso Italia-Svezia: nuova esclusione per Insigne?
Pubblicato il 12/11/2017 • leggi all'articolo
Italia-Svezia, Ventura convoca anche Jorginho
Pubblicato il 04/11/2017 • leggi all'articolo
Benessere e suicidi: il paradosso del Giappone
Pubblicato il 04/10/2017 • leggi all'articolo
1° Agosto 1981: La nascita di MTV
Pubblicato il 01/08/2017 • leggi all'articolo
Migranti: l’Italia chiede aiuto all’Ue, ipotesi chiusura porti alle navi straniere
Pubblicato il 28/06/2017 • leggi all'articolo
Napoli ricorda Totò, ma la sua casa va in pezzi
Pubblicato il 07/04/2017 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus