27/04/15 Mattarella: ''Politica combatta la corruzione''

ROMA. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della “Giornata Qualità Italia” ha lanciato un importante appello: “Tutti devono fare la parte loro per vincere la sfida e ammodernare il Paese”. Il Capo dello Stato è entrato poi nello specifico: “Deve farlo la pubblica amministrazione, mettendo a sistema le proprie intelligenze, mantenendosi ancorata, nell’azione, ai principi della Costituzione e adeguandosi, rapidamente, alle potenzialità delle nuove tecnologie e alle sensibilità dei cittadini, che chiedono trasparenza, semplicità degli adempimenti, coerenza nelle decisioni”.

Soprattutto, “deve farlo la politica a tutti i livelli, operando scelte che favoriscano lo sviluppo e diano priorità al lavoro. Ancor più, alla politica, tocca colpire la corruzione, responsabile di oneri e di alterazioni di competitività intollerabili per il Paese e per il sistema della imprese”.

Secondo Mattarella, “bisogna ridurre le lungaggini burocratiche, contrastare l’illegalità, combattere senza riserve le mafie”, ma “anche la società deve sostenere questo impegno di ammodernamento del Paese: con una cittadinanza attiva che, quando è necessario, stimoli, integri, corregga l’azione delle pubbliche istituzioni”. Sempre secondo Mattarella "anche gli imprenditori sono chiamati a fare la loro parte, fino in fondo. Affrontare il mercato, utilizzare e valorizzare il lavoro e la creatività dei vostri collaboratori, progettare, investire con coraggio, sapendo anche crescere nelle dimensioni.

Il salto necessario oggi è coniugare la qualità con una struttura più solida, finanziariamente più forte, capace di reggere in mercati globali". Il capo dello Stato ha ricordato che "troppi posti di lavoro e tanta capacità produttiva sono andati perduti in questi anni. Invertire la rotta è il compito che abbiamo davanti. Aver saputo tenere testa alla difficile congiuntura finanziaria internazionale, negli anni che sono alle nostre spalle, è stata opera di grande merito.

Va ora completata l'azione, con la prosecuzione sulla strada di riforme necessarie e di iniziative per la crescita, concertate a livello dell'Unione Europea". Mattarella ha fatto notare che si registrano "alcuni segnali di fiducia e indicatori congiunturali che iniziano ad essere positivi.

La maggiore competitività degli scambi in euro, le misure adottate dalla Banca Centrale Europea, la tendenziale riduzione del prezzo del petrolio, aprono spazi maggiori all'iniziativa. Indubbiamente un potenziamento ulteriore dell'export italiano può dare un aiuto importante al Paese, così come un incremento dei consumi interni".

Articoli correlati

Lo stress da lavoro fa ingrassare. l corpo tende ad accumulare grasso se sotto pressione legato all’attività lavorativa
Pubblicato il 06/02/2019 • leggi all'articolo
Mattarella: ‘’Il potere inebria, servono contrappesi alla Costituzione’’
Pubblicato il 12/10/2018 • leggi all'articolo
Manovra, Draghi da Mattarella: ‘’Il Governo sottovaluta i rischi’’
Pubblicato il 05/10/2018 • leggi all'articolo
Mattarella attacca Salvini: ‘’Nessun cittadino è al di sopra della legge’’
Pubblicato il 13/09/2018 • leggi all'articolo
Governo: Di Maio e Salvini chiedono più tempo a Mattarella per la figura del premier
Pubblicato il 15/05/2018 • leggi all'articolo
Governo: Mattarella convoca Casellati al Quirinale, si va verso l’incarico esplorativo
Pubblicato il 18/04/2018 • leggi all'articolo
Consultazioni, Mattarella: ‘’Nessun progresso, ora valuterò come uscirne’’
Pubblicato il 13/04/2018 • leggi all'articolo
Elezioni, Mattarella: ‘’Ora serve responsabilità, si pensi all’interesse del Paese’’
Pubblicato il 08/03/2018 • leggi all'articolo
Elezioni politiche 2018: si vota il 4 marzo, accordo tra Mattarella e i partiti
Pubblicato il 13/12/2017 • leggi all'articolo
Sergio Mattarella firma il Rosatellum: promulgata la nuova legge elettorale
Pubblicato il 03/11/2017 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus