13/10/14 Ride With Us, in bici contro i cambiamenti climatici

VENEZIA. Duemila chilometri in bici e 17 tappe attraverso quattro paesi europei per dibattere sui problemi legati al cambiamento climatico e sui possibili percorsi per superarli. È questa la sfida, al via domani da Venezia, del biologo Daniele Pernigotti, esperto di clima e intenzionato a sensibilizzare l'opinione pubblica con una serie di conferenze.

Ispettore del Dipartimento certificazione ed ispezione di Accredia, l'ente unico nazionale di accreditamento, Pernigotti terrà incontri, insieme ad altri esperti relatori, che saranno incentrati sull'analisi scientifica del problema e sui possibili percorsi per affrontarlo concretamente, a partire dagli incentivi per le energie rinnovabili fino agli strumenti disponibili per l'abbattimento delle emissioni di CO2 per le imprese, per arrivare al tema delle tecniche edilizie per migliorare l'efficienza energetica degli edifici e delle abitazioni.

Il tour si concluderà il 30 ottobre a Copenaghen alla vigilia della presentazione del quinto rapporto sul cambiamento climatico dell'Ipcc, che si terrà nella capitale danese.

Il progetto non è una semplice sfida personale per i due protagonisti. Anzi, il nome Ride With Us evidenzia la volontà di aprire la partecipazione a tutti i ciclisti interessati a dimostrare di condividere le finalità del progetto, pedalando anche per pochi km delle lunghe tratte giornaliere.

Ampia adesione vi è stata intanto sul fronte istituzionale con l’ottenimento dei patrocini di tutti i Comuni delle tappe italiane, Venezia, Schio, Rovereto e Bolzano, oltre a quello di Norimberga e del Ministero dell’Ambiente italiano. Ma sono soprattutto le associazione degli amanti della bicicletta dei quattro paesi toccati dal tour per il clima, a partire dalla FIAB in Italia, a promettere la partecipazione di numerosi associati lungo il percorso. 

 

 

Articoli correlati

In Australia il primo mammifero estinto per i cambiamenti climatici
Pubblicato il 18/06/2016 • leggi all'articolo
L'Onu lancia l'allarme: ''bisogna fermare i cambiamenti climatici prima che sia troppo tardi''
Pubblicato il 31/03/2014 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus