19/12/13 La grande musica promossa dall'associazione ''I senza tempo''

AVELLINO. Sarà Emmet Cohen, uno dei più richiesti ed acclamati musicisti della scena jazz newyorkese, a modulare, in note sincopate, gli auguri per le festività natalizie ai soci ed agli amici dell’Associazione avellinese “I Senzatempo”,  il prossimo sabato 21 dicembre.

Cohen suona il piano da quando aveva appena tre anni, con la maturità e la confidenza di un veterano, nonostante abbia solo 24 anni. Prodigio del piano, finalista del prestigioso “Monk Competition”, uno dei concorsi per solisti jazz più importanti al mondo dal quale sono nati musicisti del calibro di Joshua Redman, Brad Mehldau. Cohen si esibisce regolarmente nei più noti club newyorkesi condividendo il palco spesso con grandissimi musicisti come Christian McBride, Joshua Redman, Maceo Parker, Billy Hart, Patty Austin, Carl Allen e tantissimi altri. Si è esibito nei più importanti jazz club e jazz festival del mondo,tra i quali ricordiamo Monterey Jazz Festival, North Sea Jazz Festival, Bern Jazz Festival, sempre con grande padronanza dello strumento e creatività armonica, collezionando premi e riconoscimenti sia del pubblico che della critica.

Con Giuseppe Venezia, contrabbassista lucano e direttore artistico del Basilijazz, al basso, ed Elio Coppola, talentuosobatterista napoletano, il trio offrirà una performance di elevato spessore artistico e per veri intenditori.

Il loro ultimo progetto musicale “Infinity”, che comprende standards del jazz riarrangiati  e da composizioni originali , nasce dopo l'incontro dei tre musicisti in un jazz club di New York nell'autunno del 2012. Il feeling percepito dai tre durante una jam session al Garage del West Village li spinge a dare vita a questo album. Le sonorità offerte dal trio raggiungono il gusto di un pubblico ampio, basandosi sulle caratteristiche affermate del mainstream, ma condite da una serie di composizioni originali e di arrangiamenti che rendono il progetto unico nel suo genere.

Brani che crescono dal nulla – come afferma lo stesso Emmet Cohen - fino a diventare una vita intera. Un po’ come una pianta, che dal seme nasce e poi si sviluppa. Il loro modo di suonare fa in modo  che la musica prenda vita, così da  colpire direttamente nell'anima.

Una serata imperdibile, dove sotto l’albero ci sarà un solo unico grande regalo: la vera musica, che va oltre il solito Natale!  

Articoli correlati

Avellino: facevano prostituire minorenni, tre arresti
Pubblicato il 30/10/2017 • leggi all'articolo
Avellino: licenziati senza preavviso sette dipendenti dell'Asl
Pubblicato il 20/06/2016 • leggi all'articolo
Furbetti del cartellino: 21 indagati alla Asl di Avellino
Pubblicato il 16/03/2016 • leggi all'articolo
Avellino, strage dell'A16: scoppia la protesta dei parenti delle vittime
Pubblicato il 10/04/2015 • leggi all'articolo
Avellino, ferito un carabiniere scambiato per rapinatore
Pubblicato il 04/12/2014 • leggi all'articolo
E' morto Antonio Sibilia, storico patron dell'Avellino
Pubblicato il 29/10/2014 • leggi all'articolo
Avellino, neonato abbandonato sulla Circumvesuviana ritrovato dal macchinista
Pubblicato il 17/03/2014 • leggi all'articolo
La terra trema ancora: sisma nel sannio e nell'irpinio
Pubblicato il 11/03/2014 • leggi all'articolo
Aversa Normanna, ingaggiato in centrocampista classe 87 Federico Comini
Pubblicato il 03/01/2014 • leggi all'articolo
''L'altro Natale'' al carcere borbonico di Avellino
Pubblicato il 11/12/2013 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus