26/02/14 Diede aiuto al boss dei casalesi: pregiudicata 31enne in manette

CASTEL VOLTURNO. Nell'ambito di una vasta operazione coordinata dalla DDA di Salerno, scaturita da una complessa indagine avente per oggetto una serie di ricatti ed estorsioni pianificati dall'interno della Casa Circondariale di Fuorni, ove alcuni detenuti gestivano, unitamente ad altri affiliati liberi, estorsioni da compiersi nei territori di Pontecagnano e della Piana del Sele, nella decorsa notte sono state eseguite 7 misure cautelari restrittive, a carico di altrettanti sodali indagati per reati di associazione per delinquere di tipo camorristico, corruzione e estorsione in danno di imprenditori dell'area di Pontecagnano e Piana del Sele

Tra le persone tratte in arresto, compare tale Curti Leonilda, nata a Napoli di anni 31, pluripregiudicata, localizzata in Castel Volturno e catturata in collaborazione con agenti della Squadra Investigativa del Commissariato di Castel Volturno, coordinati dall'Ispettore Superiore D. Lisena, grazie al cui apporto, e ai numerosi appostamenti effettuati nei giorni precedenti all'operazione, è stata anzitempo localizzata e monitorata, al fine di assicurare il buon esito dell'operazione.

Tra i vari precedenti della Curti Leonilda, nota nell'ambiente con il semplice appellativo di "NILDE", vi è quello di essere stata, nel 2006, attiva favoreggiatrice della latitanza di un noto killer esponente del clan dei casalesi, tale Francesco DI Maio, detto 'O Maranese", esponente del clan camorristico dei casalesi, fazione Bidognetti, attualmente detenuto per associazione camorristica, omicidio ed altro. 

Attualmente la Nilde trovasi detenuta presso la casa Circondariale di Fuorni, ove è stata associata a cura del personale della Squadra Mobile di Salerno.

Articoli correlati

Clan dei Casalesi: Ernesto Badellino si spaccia per poliziotto, denunciato
Pubblicato il 05/08/2015 • leggi all'articolo
Camorra: sequestrato il tesoro di Francesco Grassia, l'imprenditore del Clan dei Casalesi
Pubblicato il 28/07/2015 • leggi all'articolo
Camorra: scoperto arsenale nascosto nelle case di due affiliati al clan dei Casalesi
Pubblicato il 28/01/2015 • leggi all'articolo
Camorra, sequestri per 8 milini di euro all'imprenditore Giovanni Malinconico, uomo di fiducia del clan dei Casalesi
Pubblicato il 18/11/2014 • leggi all'articolo
Camorra, estorsioni a imprenditori e commercianti di Carinaro e Teverola: quattro arresti
Pubblicato il 04/11/2014 • leggi all'articolo
Camorra, Iovine attacca: ''250mila euro dati all'avvocato Santonastaso per corrompere un giudice''
Pubblicato il 18/06/2014 • leggi all'articolo
Camorra, Iovine attacca: ''il clan dei casalesi non esiste più, collaborino anche altri''
Pubblicato il 13/06/2014 • leggi all'articolo
Camorra, il pentito Iovine: ''Saviano e Capacchione erano in pericolo''
Pubblicato il 04/06/2014 • leggi all'articolo
Camorra, Iovine fa tremare i politici locali: ''destra e sinistra a disposizione del clan dei casalesi''
Pubblicato il 28/05/2014 • leggi all'articolo
Camorra: si è pentito Antonio Iovine!
Pubblicato il 22/05/2014 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus