16/04/18 Pasqua, turisti stranieri pazzi per il Salento: tutto esaurito negli agriturismi

ROMA. Grande successo, nel week end di Pasqua da poco trascorso, per gli agriturismi salentini, che hanno registrato un incremento del 50% di gradimento dei turisti stranieri, grazie all’apprezzamento del paesaggio e dell’enogastronomia del territorio.

Già qualche giorno prima, il Presidente di Coldiretti, Gianni Cantele, aveva avuto modo di dichiarare “complici il gradimento in crescita dei turisti, soprattutto stranieri, per la Puglia fatta di straordinari paesaggi e ottimo cibo, si registra il tutto esaurito per Pasqua 2018 negli agriturismi pugliesi, già da una settima prima delle feste e prenotazioni partite con grande anticipo, fino ad oltre un mese prima delle festività. Non solo ristorazione, è aumentata anche la richiesta di pernottamento e di attività ricreative per trascorrere 2/3 giorni in armonia con la natura, imparando i segreti della vita in campagna”, moltissimi sono stati i turisti, soprattutto stranieri, che hanno scelto di trascorrere le prime vacanza della bella stagione negli agriturismi del Salento.

L’afflusso di visitatori, provenienti in gran parte da USA, Brasile, Svizzera, Belgio e Inghilterra, ha fatto registrare aumenti delle prenotazioni sia sul fronte del pernottamento che della ristorazione, come rilevato anche dai dati di Terranostra Puglia, associazione agrituristica della Coldiretti. Merito, indubbiamente, della sempre crescente offerta di attività ricettive, comprese quelle ricreative destinate ai bambini che, ovviamente, coinvolgono l’intera famiglia.

Anche Carlo Barnaba, Presidente Regionale degli Agriturismi di Campagna Amica (la Fondazione promossa da Coldiretti, nata nel 2008 per realizzare iniziative volte ad esprimere il valore e la dignità dell’agricoltura italiana) ha dichiarato, in maniera ottimistica, che “l’agriturismo e il turismo rurale vivono un trend in continua crescita, con quasi 11 milioni di presenze in Italia, di cui il 57% straniere, e un tasso di crescita negli ultimi cinque anni di oltre il 30%. I segreti del successo sono gli attrattori, quali il desiderio di entrare in contatto con il mondo rurale, una rinnovata sensibilità verso l’ambiente, le tradizioni artigianali e, soprattutto, la produzione agroalimentare tipica”.

Ed è proprio così: l’agriturismo si conferma un segmento importante della vacanza Made in Italy, peraltro in continua crescita, specie sul territorio salentino. Sempre secondo Coldiretti Puglia, l’ospitalità presso queste strutture assume una rilevanza fondamentale sia dal punto di vista della pura ricettività sia - anzi soprattutto - per il rispetto ambientale e la valorizzazione delle produzioni tipiche.

Territorio, enogastronomia tradizionale e dimore antiche rappresentano il miglior biglietto da visita della Puglia nell’ambito di un programma di marketing turistico, sempre più attento allo sviluppo e alla sua unicità.

Non sono mancate dichiarazioni soddisfacenti anche del Direttore di Coldiretti Puglia, Angelo Corsetti, il quale ha espresso il suo apprezzamento per gli Agriturismi di Campagna Amica che mettono a disposizione degli ospiti anche spazi attrezzati per pic-nic, rispettosi delle esigenze di indipendenza di chi ama mangiare all’aria aperta.

Molte opportunità poi dalla vendita diretta dei propri prodotti, buona parte biologici, con i quali i titolari di agriturismo contribuiscono alla promozione di tutto il territorio, anche grazie alla Legge di Orientamento, che ha spinto la rinascita dell’agricoltura italiana allargando i confini dell’imprenditorialità.

L’agriturismo, infine, può essere anche l'occasione per far conoscere, soprattutto ai bambini, gli animali di fattoria e tutte le attività a loro legate, nonché per vedere antichi strumenti di lavoro ed attrezzature agricole, a confronto con le tecnologie più moderne.

 

Ma non dimentichiamo che il Salento vanta un’offerta turistica piuttosto variegata che oltre agli agriturismi include anche hotel, b&b, resort, villaggi turistici (sono noti i villaggi vacanze a Torre dell’Orso e a Otranto), per soddisfare qualunque tipo di esigenza turistica.

comments powered by Disqus