21/01/20 Assicurazione Sanitaria per gli Stati Uniti: a cosa serve e cosa copre

ROMA. L’assicurazione sanitaria USA è probabilmente la maggiore garanzia per la buona riuscita di un viaggio negli States. Affrontare un viaggio in Nord America senza pensare ad una polizza che metta al riparo dagli inconvenienti di natura sanitaria, infatti, può rappresentare quel passo falso in grado di rovinare un intero soggiorno.

I costi delle cure mediche e delle prestazioni ospedaliere forniti dal sistema sanitario americano sono così elevati che, qualora fosse necessario usufruirne nel corso di una vacanza, determinerebbero una lievitazione dei costi di viaggio davvero inimmaginabile.

L’Assicurazione Sanitaria USA: cos’è e perché è indispensabile

Gli Stati Uniti, come noto, non forniscono ai propri cittadini, un servizio sanitario convenzionato, se non in alcuni rarissimi casi. Gli stessi statunitensi, pertanto, al fine di usufruire delle cure mediche, hanno bisogno di stipulare delle polizze assicurative che possano sopperire agli ingenti costi della sanità.

 

Non avere un’assicurazione, il più delle volte, vuol dire non ricevere le cure necessarie con grave pregiudizio per la salute. I piani di pagamento rateizzati proposti dalle strutture ospedaliere permettono di dilazionare il debito ma, di fatto, non risolvono il problema.

 

Senza voler pensare all'insorgenza di problemi gravi, è comunque opportuno valutare l’eventualità di incorrere in una comune influenza o di inciampare e slogarsi una caviglia, nel mentre si esplorano le affollate strade di New York.

 

Anche in casi così banali il rischio di affrontare spese elevate è concreto, poiché già una visita medica finalizzata alla somministrazione dei farmaci richiede un esborso che in Italia nemmeno si immagina.

Si parte più tranquilli con l’Assicurazione Sanitaria Viaggio

I rischi che si affrontano quando si parte per un viaggio oltreoceano non sono solo di natura sanitaria, ma bisogna mettere in conto disguidi e imprevisti che possono comunque rappresentare dei fastidi non di poco conto.

 

Esempi lampanti sono la cancellazione di un volo o lo smarrimento dei bagagli, oppure, nel caso più estremo, l’annullamento del viaggio. In ogni caso, in maniera più o meno diretta, si determina un aumento dei costi da sostenere che va ad interferire con la programmazione.

 

Una polizza viaggio mette al riparo da tutti gli inconvenienti che potrebbero manifestarsi nel corso dell’esperienza all’estero, affinché quest’ultima resti nella memoria come una parentesi felice, piuttosto che come un susseguirsi di problemi.

 

Ovviamente la polizza è personalizzabile in base alle esigenze dell’utente, che può limitarsi all’assicurazione sanitaria oppure decidere di tutelarsi contro eventuali smarrimenti/furti del bagaglio, annullamenti/cancellazioni di soggiorni e vettori.

L’Assicurazione Sanitaria USA: i rischi dai quali mette al riparo

La polizza sanitaria USA copre i costi di trasporto in autoambulanza, ricovero, degenza in ospedale, analisi ed esami diagnostici (come risonanze, radiografie e tac), fornitura di farmaci, ingessature e, qualora necessari e non procrastinabili, interventi chirurgici.

 

L’assicurato, inoltre, può richiedere, per tutta la durata del soggiorno, l’assistenza medica domiciliare e un servizio telefonico di sostegno in italiano, al quale rivolgersi per qualsiasi esigenza intervenga durante il viaggio.

 

Se i problemi di salute dovessero impedire il rientro in patria nei tempi programmati, l’assicurazione sanitaria USA si fa carico dei costi per il prolungamento del soggiorno, per lo spostamento dei voli e per l’eventuale ricongiungimento con i familiari, sostenendone le relative spese di viaggio.

Il sogno americano è più vicino con l’Assicurazione Sanitaria USA

Godere appieno di un viaggio negli USA significa non doversi preoccupare di imprevisti, malanni e spese extra, bensì dedicarsi anima e corpo alle meraviglie degli States. Lo spirito giusto per partire alla scoperta del sogno americano può fornirlo solo la certezza di essere tutelati da una polizza completa ed efficace.

 

Con l’assicurazione sanitaria USA le spese esorbitanti della sanità americana non tolgono il sonno e, soprattutto, non incombono come una spada di Damocle sul budget preventivato.

 

I circa 1.500 dollari al giorno richiesti per un ricovero in ospedale, i 10.000 dollari necessari ad ingessare una caviglia, i 22.000 da sborsare per sottoporsi all’asportazione dell’appendice infiammata, non sono più un problema.

 

Il rischio di prendersi l’influenza, tanto sgradito quanto plausibile, non ha più il potere di insinuarsi tra le splendide aspettative che caratterizzano la programmazione di un viaggio oltreoceano.

In conclusione, chi viaggia assicurato, viaggia sereno.

I costi enormi sopra descritti, ai quali i fruitori del Servizio Sanitario Nazionale italiano non sono abituati, fanno riflettere. Sebbene nessuno auspichi l’evenienza di un malanno durante un viaggio, che sia di lavoro o di svago, è opportuno considerare che gli imprevisti, purtroppo, sono sempre possibili. Se questi, poi, si verificano in condizioni straordinarie come durante un soggiorno in un paese straniero, quando si è più vulnerabili, allora l’assistenza "amica" diventa indispensabile.

 

L’assicurazione sanitaria viaggio fornisce la serenità necessaria per affrontare il viaggio in America nel migliore dei modi, con la certezza di trovare sempre una spalla su cui contare e la soluzione giusta ad ogni problema.

 

Informazioni tratte da: https://www.ergoassicurazioneviaggi.it/assicurazione-sanitaria-usa

comments powered by Disqus