23/02/15 Associazione Nazionale Magistrati: no allo sciopero per la responsabilità civile

ROMA. L’associazione Nazionale Magistrati si dice contraria allo sciopero contro il provvedimento del Governo sulla responsabilità civile delle toghe. In una nota del Comitato direttivo dell’Anm si legge come “la legge sulla responsabilità civile che sta per essere votata dal Parlamento continua a presentare aspetti di incostituzionalità, che l’Anm ha più volte denunciato. La soluzione a tali quesiti va da subito affidata a iniziative non di mera testimonianza, ma che consentano a ogni magistrato di sentirsi tutelato nel suo status e nel quotidiano esercizio delle proprie funzioni.

Per questo l’Anm delibera lo stato di mobilitazione per la settimana in cui verrà approvata la nuova normativa, sospendendo l’attività giudiziaria per il tempo necessario a presentare questo documento e illustrarne le ragioni; l’indizione di conferenze stampa da parte della Gec  e delle singole sezioni”.

Articoli correlati

Trasporti: niente metro e funicolari a Pasqua
Pubblicato il 31/03/2018 • leggi all'articolo
VERITA' E GIUSTIZIA PER IBRAHIM: vogliamo che la sua storia non sia dimenticata!
Pubblicato il 24/07/2017 • leggi all'articolo
Giustizia, Legnini: “Superare la spettacolarizzazione dei processi”
Pubblicato il 24/08/2016 • leggi all'articolo
Referendum costituzionale, l’Anm: “I magistrati possono partecipare al dibattito”
Pubblicato il 23/05/2016 • leggi all'articolo
Giustizia, Canzio: "Clandestinità è un reato inutile e dannoso"
Pubblicato il 28/01/2016 • leggi all'articolo
Cantone: "Potrei lasciare l'Associazione Nazionale dei Magistrati"
Pubblicato il 30/10/2015 • leggi all'articolo
Voto di scambio: si inaspriscono le pene, da 6 a 12 anni
Pubblicato il 17/09/2015 • leggi all'articolo
Mattarella: ''Il Paese chiede una giustizia veloce''
Pubblicato il 09/06/2015 • leggi all'articolo
Tangenti, Sabelli attacca Renzi: ''Schiaffi a pm e carezze ai corrotti''
Pubblicato il 17/03/2015 • leggi all'articolo
Responsabilità civile toghe, Mattarella: ''Valutiamo con serenità gli effetti della legge''
Pubblicato il 10/03/2015 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus