30/10/13 (10) Quale dieta adottare? L’industria del dimagrimento!

Tutti gli anni è la stessa storia: ogni momento è buono per pubblicizzare una dieta miracolosa! I giornali, i settimanali continuamente le propongono e una buona parte è indirizzata a chi vuole perdere 5 Kg in poco tempo: la dieta dell'uva, dello yogurt, del minestrone, delle banane o del pomodoro. 

Se si mangia poco si possono perdere in breve tempo diversi chili, ma non si considera che in questo modo si va a stressare l'organismo; aumenta l'acidosi e si mette in pericolo la salute con un risultato quanto mai fasullo, perché si perdono solo dei liquidi che verranno ripresi alla prima occasione.                                                                                               

L’unica maniera sana e sensata per perdere peso è quella di mangiare meno e un po' di tutto, non escludendo completamente pane e pasta, come in alcuni centri di dimagrimento consigliano, perché in quel caso l'organismo sarà costretto a bruciare grassi in assenza di glucosio: un po' come bruciare legna in un camino con poco tiraggio; la legna brucia uguale ma l'ambiente si riempirà di fumo e tossine; il dimagrimento avviene, ma si crea una vera e propria tossicosi.                                                             

Una dieta che funziona non deve essere rigida e austera, ma "sostenibile e piacevole", attenta anche al lato emotivo e alla gratificazione.

 

Per chi non lo sapesse, l’industria del dimagrimento è fra le più floride del momento; pensate che  tutto è iniziato negli anni settanta, quando un medico di Marsiglia ha creato un "cocktail" di farmaci dimagranti: anfetamine, sedativi ed estratti tiroidei. Il dimagrimento c'era, ma i danni erano enormi: alla tiroide, al cuore, al sistema nervoso. Purtroppo l'entusiasmo dei risultati ha superato la paura dei danni e il metodo si è esteso nel tempo a macchia d'olio.

A tutt’oggi le notizie sulla pericolosità di questi farmaci sono diffuse, soprattutto dopo la morte sospetta di alcune persone dimagrite rapidissimamente!

Nonostante ciò, si fa di tutto per ottenere dimagrimenti facili, senza sapere che spesso vengono uniti estratti di erbe per mascherare potenti farmaci e chissà cos’altro! Da qui ad escogitare decine di stratagemmi è stato un passo breve: guaine in plastica dimagranti, creme snellenti, pericolosissime anfetamine e così via.

 

Dopo aver prospettato questo quadro della situazione, particolarmente disastroso, viene spontaneo pensare: “allora cosa si può fare?”

La risposta è presto data. La dieta più sana è quella “mediterranea” e in questa rubrica - Healthy life - scopriremo insieme le sue molteplici proprietà benefiche.

 

Tratto liberamente dal sito del Dott. Ciro Vestita

 

Per iniziare vi consiglio di vedere questo simpatico video, dove il dott. Franco Berrino, oncologo dell’istituto dei tumori di Milano, fornisce tanti consigli utili per cambiare le abitudini alimentari ed impostare una dieta corretta. Buona visione a tutti.  :D   

 

Per leggere gli articoli precedenti clicca qui: apri

Articoli correlati

Healthy Life: Apre la nuova rubrica 'Salute e Benessere' di Vocenuova, Cristiana Carradori la redattrice
Pubblicato il 15/04/2013 • leggi all'articolo
(1) Per prima cosa consiglio a tutti la visione del film 'home'
Pubblicato il 15/05/2013 • leggi all'articolo
(2) Cambiamo le abitudini sbagliate. Rinforziamo il sistema immunitario
Pubblicato il 30/05/2013 • leggi all'articolo
(3) Perchè non facciamo le cose che ci fanno bene?
Pubblicato il 15/06/2013 • leggi all'articolo
(4) Inquinamento? La natura ci protegge!
Pubblicato il 30/06/2013 • leggi all'articolo
(5) Strategie per vivere meglio? Impariamo a riciclare!
Pubblicato il 30/07/2013 • leggi all'articolo
(6) Il segreto per una buona salute…L’OMEOSTASI
Pubblicato il 30/08/2013 • leggi all'articolo
(7) “L’intestino…radice dell’albero umano e secondo cervello”
Pubblicato il 15/09/2013 • leggi all'articolo
(8) E’ ora di impostare un percorso salutare
Pubblicato il 30/09/2013 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus