28/08/13 A Ravello l’inedito tributo di Mariano Rigillo e Francesco Nicolosi a Wagner e Verdi

RAVELLO (SA). “Via Margutta, 54: Verdi, Wagner, D’Annunzio e il Circolo Internazionale” è il titolo dell'evento in programma al Ravello Festival giovedì 29 agosto (ore 21.30).

Sul palco della Sala dei Cavalieri, in Villa Rufolo, Mariano Rigillo darà voce a D'Annunzio e Francesco Nicolosi rileggerà al pianoforte alcune melodie di Liszt e Thalberg su originali di Verdi e Wagner. Per l’anniversario dei due compositori ho pensato di offrire qualcosa di differente rispetto al solito tributo - racconta il pianista Francesco Nicolosi -. E così ho scoperto che D’Annunzio aveva frequentato ‘Il Circolo’ nello stesso periodo dei compositori”.

Lo spettacolo, infatti, è un omaggio (anche) al Marchese Francesco Patrizi che nel 1858 decise di costruire due edifici destinati a studi d’arte in Via Margutta. Fu l’arrivo inaspettato e costante di artisti da tutto il mondo che lo costrinse a costruire un terzo edificio nel cortile del civico 54: ‘Il Circolo Artistico Internazionale’. Tra i suoi frequentatori più assidui si ricordano Verdi e Wagner, della cui nascita ricorre il bicentenario, D’Annunzio, nato centocinquant’anni fa, Liszt e tanti altri. “Mi piace abbinare musica e parole – racconta Nicolosi -. Nello spettacolo ci sono due bellissimi racconti di D’Annunzio: nel ‘Fuoco’ fa riferimento al funerale di Wagner a Venezia e questo mi ha dato il ‘la’ per poter inserire la marcia verso il Graal del Parsifal. ‘Nel trionfo della morte’ D’Annunzio scrive di ‘Tristano e Isotta’, quindi, il legame con il brano tedesco ‘Tristan und Isolde’ di Wagner vien da sé. Per quanto riguarda Verdi suonerò l’‘Aida’ e Rigillo enuncerà Elettra: ode scritta da D’Annunzio sulla morte di Verdi”.

Sul palco insieme a Nicolosi ci sarà l’attore Mariano Rigillo. Il suo repertorio va dai tragici greci a Shakespeare, da Corneille a Goldoni per arrivare a Pirandello e Brecht. Il suo esordio sulla scena musicale è avvenuto negli anni Ottanta, con la rappresentazione, al Teatro Mercadante di Napoli, de “L’histoire du soldat” di Stravinsky, per la regia di Roberto De Simone. Prima ancora è stato Masaniello in un memorabile spettacolo firmato da Porta e Pugliese.

Francesco Nicolosi,

Articoli correlati

Salerno: donna si cala nuda dal balcone per sfuggire al compagno violento
Pubblicato il 30/08/2018 • leggi all'articolo
Salerno: pacco bomba a casa del collaboratore del sindaco, ferito gravemente
Pubblicato il 18/06/2018 • leggi all'articolo
Salerno – rifiuti e corruzione: Roberto De Luca indagato per lo smaltimento di ecoballe
Pubblicato il 16/02/2018 • leggi all'articolo
Migranti a Salerno: a bordo 26 donne morte
Pubblicato il 05/11/2017 • leggi all'articolo
Salerno: blitz contro i parcheggiatori abusivi, 35 arresti per estorsione
Pubblicato il 06/07/2017 • leggi all'articolo
Salerno: sbarcano 991 migranti, sulla nave il cadavere di un bambino di tre anni
Pubblicato il 09/05/2017 • leggi all'articolo
Salerno: costringe figlia 12enne a prostituirsi per 5 euro, arrestata 30enne
Pubblicato il 31/01/2017 • leggi all'articolo
Salerno: 78enne sbranato dai suoi cani, cercava di difendere un cucciolo
Pubblicato il 08/11/2016 • leggi all'articolo
Traffico di droga e rapine: 27 arresti e 157 indagati tra Salerno e Napoli
Pubblicato il 26/09/2016 • leggi all'articolo
Salerno: 17enne stuprato e filmato da quattro uomini, due arresti
Pubblicato il 19/07/2016 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus