05/03/14 Aumento della temperatura terrestre, Napoli e Venezia sommersi per sempre

NAPOLI. Oltre agli innumerevoli danni che provocherebbe il riscaldamento globale, oggi se ne aggiunge un altro. Secondo alcuni studi dell' dall'Università di Innsbruck e pubblicato su Environmental Research Letters se si verificasse un aumento di temperatura di circa 3 gradi, un quinto dei siti dichiarati patrimonio dell'Unesco, sarebbero sommersi per sempre.

In totale sarebbero circa 720 i monumenti minacciati, tra cui la Torre di Pisa, La statua della Libertà, Westminster Palace di Londra e città come Napoli e Venezia.

Il professore Westminster Palace di Londra ha dichairato: "E’ relativamente sicuro dire che vedremo i primi effetti in questi siti nel Ventunesimo secolo. In genere quando si parla di cambiamento climatico si indicano le conseguenze economiche o ambientali, quanto ci costerà. Invece stavolta abbiamo voluto dare uno sguardo alle implicazioni culturali".  

Articoli correlati

L’arte del napoletano Pizzaiuolo iscritta nella lista rappresentativa del patrimonio culturale immateriale dell’umanità – UNESCO
Pubblicato il 07/12/2017 • leggi all'articolo
Allarme meningite: De Luca annuncia il vaccino gratuito
Pubblicato il 10/01/2017 • leggi all'articolo
Palmira, Gentiloni: "Italia pronta, aspettiamo chiamata Unesco"
Pubblicato il 04/04/2016 • leggi all'articolo
Polo Nord: Calotta artica ai minimi storici
Pubblicato il 31/03/2016 • leggi all'articolo
La pizza Napoletana candidata a diventare ''Patrimonio dell'umanità''
Pubblicato il 04/03/2016 • leggi all'articolo
Cina: l'habitat del Panda Gigante è salvo grazie a Greenpeace
Pubblicato il 15/01/2016 • leggi all'articolo
Clima: meno neve a causa del caldo, acqua a rischio per 2 miliardi di persone
Pubblicato il 16/11/2015 • leggi all'articolo
Polvere di diamante nel cielo per ridurre il riscaldamento globale
Pubblicato il 06/11/2015 • leggi all'articolo
Firenze: il centro storico osservato speciale dell’Unesco
Pubblicato il 16/10/2015 • leggi all'articolo
Mare Artico: esperti valutano ipotesi teli per evitare lo scioglimento ghiacci
Pubblicato il 05/05/2015 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus