08/04/15 Def, Padoan: ''Meno tasse e più lavoro''

ROMA. Il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan difende il Def dopo le critiche arrivate dagli enti locali. "Le parole d'ordine sono meno tasse e più lavoro". Il responsabile del Mef ribadisce che gli aumenti delle tasse (derivanti dalle clausole di salvaguardia) "saranno eliminati".  Padoan assicura ancora: "Nessun rischio di toccare la spesa sociale per scongiurare l'aumento dell'Iva nel 2016, la spesa sociale andrà difesa e rafforzata". 

il Def prevede per il 2015 una crescita dello 0,7-0,8% e un rapporto deficit/pil al 2,6%. Il governo punta poi ad utilizzare la clausola di flessibilita' sulle riforme e ad ottenere dalla spending review circa 10 miliardi nel 2016.  

L'obiettivo e' disinnescare quest'anno le clausole di salvaguardia che comporterebbero un aumento di Iva e accise per 16,8 miliardi.

Articoli correlati

Lo stress da lavoro fa ingrassare. l corpo tende ad accumulare grasso se sotto pressione legato all’attività lavorativa
Pubblicato il 06/02/2019 • leggi all'articolo
Manovra, Salvini: ‘’Noi non torniamo indietro’’
Pubblicato il 10/10/2018 • leggi all'articolo
Salvini: ‘’Se serve ignoreremo il tetto del 3%. Governo coi Cinque Stelle? Vedremo’’
Pubblicato il 13/03/2018 • leggi all'articolo
Caso Boschi, Padoan: ‘’Non ho autorizzato nessuno a occuparsi di banca Etruria’’
Pubblicato il 18/12/2017 • leggi all'articolo
Istat: occupati tornano ai livelli 2008, ma cresce disoccupazione giovanile
Pubblicato il 31/08/2017 • leggi all'articolo
Istat: in Italia 970mila famiglie senza lavoro
Pubblicato il 21/03/2017 • leggi all'articolo
Roma: Mattarella e Padoan inaugurano la nuova sede del Museo della Zecca
Pubblicato il 25/10/2016 • leggi all'articolo
VULCANICAMENTE: dal talento all'impresa
Pubblicato il 05/10/2016 • leggi all'articolo
Tasse, Renzi: “Dall’anno prossimo abbasseremo Ires e Iri”
Pubblicato il 01/09/2016 • leggi all'articolo
Lavoro: raccolte 3,3 milioni di firme per abolire voucher e licenziamenti
Pubblicato il 04/07/2016 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus