08/06/15 Aversa: un altro pentito fa il nome di Peppe Sagliocco e dei rapporti con l’ex sindaco Enrico Fabozzi.

Aversa. Dopo la vicenda legata all’assegnazione del servizio di gestione delle aree di sosta , rimozione e blocco dei veicoli nella città di Aversa compreso tra il 2009 ed il 2013, avvenuto grazie al connubio tra politica e camorra si ritorna a parlare del sindaco di Aversa Giuseppe Sagliocco e dei rapporti intercorsi tra lo stesso ed alcuni dei reggenti  dei clan camorristici campani, dai fratelli Vargas ( legati alla famiglia Iovine) a Giuliano Pirozzi, uomo di punta del clan Mallardo operante in Giugliano ma grande conoscitore degli avvenimenti aversani.

In fase di interrogatorio il Pirozzi, interrogato dai giudici della Direzione distrettuale Antimafia presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Napoli dichiara “Nel periodo in cui Enrico Fabozzi è stato consigliere regionale più o meno a cavallo cin il momento ha poi dovuto lasciare la carica di sindaco per incompatibilità, ebbi notizia che il Fabozzi e Giuseppe Sagliocco , che stava candidandosi come sindaco di Aversa,stavano trattando, penso nel periodo 2007/2008, una vicenda legata alle autorizzazioni anche regionali relative al sito di ecoballe nel territorio di Villa Literno.Devo dire che il Fabozzi era esponente dei Ds e Sagliocco di F.I., poi divenuti rispettivamente PD e Pdl.Queste informazioni mi furono date da Michele Conte Consigliere comunale di Trentola Ducenta e mio amico il quale era politicamente legato al Sagliocco e si stava occupando della sua campagna elettorale ad Aversa, per questa ragione mi coinvolse ed io chiesi informazioni sul Sagliocco del quale avevo avuto informazioni negative nell’ambiente della Regione Campania che io frequentavo e me lo dipingevano come un affarista”.

Ma Pirozzi non si ferma ed in un altro interrogatorio dice “Sagliocco insieme ad Enrico Fabozzi  ex sindaco di Villa Literno e Michele Zagaria, avevano gestito il sito delle ecoballe di Villa Literno, quando il Sagliocco era consigliere regionale. Il Sagliocco si era interessato sia per il rilascio delle autorizzazioni del sito di Ecoballe sia per far vincere l’appalto per la realizzazione del sito di Ecoballe a ditte che dovevano svolgere il lavoro, prescelte da Michele Zagaria in modo da far avere molti guadagni sfruttando i fondi pubblici…..Posso anche riferire che Sagliocco ebbe un incarico nella regione Campania in una società che si occupava dello sviluppo agricolo ed agro alimentare.”

Enrico Fabozzi   per gli appalti per la riqualificazione di Villa Literno dopo il deposito di ecoballe durante l'emergenza rifiuti del 2003-2004 è stato condannato in primo grado a 10 anni di reclusione . I Sostituti Procuratori, Conzo e Giordano della Procura napoletana , per quanto riguarda la posizione di Giuseppe Sagliocco non hanno ritenuto promuovere richieste cautelari , pur risultando univocamente e chiaramente delineato il ruolo dello stesso nella vicenda. Una storia questa che mette in luce il calibro politico istituzionale di chi governa la città di Aversa.

Articoli correlati

Tragedia ad Aversa: 32enne investito ed ucciso da un’auto guidata da un 20enne
Pubblicato il 08/01/2019 • leggi all'articolo
Aversa: 14enne accoltella compagno a scuola, arrestato
Pubblicato il 03/12/2018 • leggi all'articolo
Agguato ad Aversa: uomo ucciso a colpi di pistola in Viale Europa
Pubblicato il 19/10/2018 • leggi all'articolo
Aversa: anziana ed investita ed uccisa da pirata della strada, si cerca un suv con targa straniera
Pubblicato il 10/08/2018 • leggi all'articolo
Camorra: riciclaggio e affari col clan Lo Russo, arrestati due medici
Pubblicato il 17/05/2018 • leggi all'articolo
Camorra: sequestrato il tesoro di Zagaria in Romania, sigilli a 400 appartamenti
Pubblicato il 12/04/2018 • leggi all'articolo
Camorra: blitz anticamorra, presi otto scissionisti
Pubblicato il 09/04/2018 • leggi all'articolo
Camorra e ‘Ndrangheta a Roma per il narcotraffico: 19 arresti
Pubblicato il 21/03/2018 • leggi all'articolo
Camorra: favori ai clan per diventare sindaco, Brancaccio condannato a 8 anni di carcere
Pubblicato il 11/01/2018 • leggi all'articolo
Adesivi ''sospetti'' invadono le strade di Giugliano e Aversa
Pubblicato il 02/01/2018 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus