26/05/15 Pompei e l'Europa: Franceschini inaugura la mostra dei calchi sotto la piramide d'oro

POMPEI. Il ministro per i Beni culturali e per il turismo Dario Franceschini ha inaugurato la mostra "Pompei e l'Europa 1748-1943". Si tratta di alcuni calchi (86 per la precisione) di Pompei, restaurati. Suggestivo tesoro (non senza un pizzico di inquietudine) che il pubblico può scoprire all'interno della grande piramide "d'oro" (effetto del legno) costruita sull'arena dell'Anfiteatro degli scavi di Pompei su progetto dall'architetto Francesco Venezia.

I corpi appaiono sospesi nel vuoto, puntellati da perni scuri che sembrano mimetizzarsi con la piattaforma espositiva ribassata, come fosse una voragine sulla storia che si spalanca davanti agli occhi del pubblico. "Esseri umani cui restituiamo dignità", dice il Soprintendente di Pompei Massimo Osanna che è anche curatore della mostra.

I corpi fossilizzati nei calchi dell'800 appartengono agli abitanti della città vesuviana distrutta dalla furia del vulcano nel 79 d.C. La piramide è indubbiamente ad effetto (farà molto parlare, e già fa discutere). Alta circa dodici metri, realizzata quasi interamente in legno e metallo, vi si entra seguendo un tracciato anulare. Al centro spiccano con un picco di vertigine i calchi agonizzanti nel vuoto. Intorno, fotografie storiche giocate come pezzi di un puzzle, con l'effetto sorpresa. Il tutto, arricchito dall'allestimento di una meridiana solare, con il raggio solare che penetra nella piramide. La mostra, curata anche da Adele Lagi, Ernesto De Carolis e Grete Stefani, si ricollega idealmente con la rassegna "Pompei e l'Europa" in programma al Museo archeologico nazionale di Napoli. Da non perdere. «È stato fatto un altro passo per la rinascita di Pompei», ha detto nel corso della cerimonia Dario Franceschini, che ha evidenziato il lavoro svolto dalla Soprintendenza guidata da Massimo Osanna e dal direttore generale del Grande Progetto Pompei, il generale Giovanni Nistri. E non è mancata la stoccata. «In mezzo a tanto scetticismo, diffidenza e direi ostilità - ha aggiunto Franceschini - è stato fatto un lavoro operoso, con spirito di squadra e collaborazione».

Articoli correlati

Tesori di Pompei, mostra a Palermo fino a marzo 2019
Pubblicato il 07/12/2018 • leggi all'articolo
Pompei: trovati cinque scheletri nella casa dell’iscrizione
Pubblicato il 25/10/2018 • leggi all'articolo
Pompei: il Rosario della Madonna oscilla, si grida al miracolo
Pubblicato il 16/04/2018 • leggi all'articolo
Pompei - algerino si lancia con un’auto contro il Santuario: ‘’L’ho fatto per avvicinarmi ad Allah’’
Pubblicato il 29/03/2018 • leggi all'articolo
Italicum, Franceschini: “Ragioniamo su legge che consenta coalizioni”
Pubblicato il 05/07/2016 • leggi all'articolo
''Caupona'', a Pompei il ristorante dove il pasto è un viaggio nel tempo
Pubblicato il 20/04/2016 • leggi all'articolo
Statue coperte per Rohani, Franceschini: "Io e Renzi all'oscuro"
Pubblicato il 28/01/2016 • leggi all'articolo
Pompei, armi e droga nel Bed en Breakfast: tre arresti
Pubblicato il 02/12/2015 • leggi all'articolo
Pompei: via di Mercurio chiusa per lavori
Pubblicato il 14/09/2015 • leggi all'articolo
Sciopero scavi di Pompei, Renzi: ''Scandaloso ciò che è successo''
Pubblicato il 27/07/2015 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus