24/06/19 Il grazie di una mamma ‘anomina’ al D.S.Angela Comparone dell’I.T.C.G.Parente, ai professori e ai collaboratori tutti

AVERSA. La scuola è l’organo vitale affinché ciascuna difficoltà possa essere affrontata senza alcuna remora. Si accede ad essa in situazioni di ordinaria routine e si accede ad essa in momenti di totale rivoluzione esistenziale. L’I.T.C. G.Parente, diretto dal D.S. Angela Comparone, si è intelligentemente distinto, con un grande lavoro collegiale, quando un evento ‘tragico’ ha solcato una piccola esistenza dell’istituto stesso, con una consequenzialità di eventi avvincenti ed un finale convincente.

Si è discusso, a volte anche in idiosincrasia,  con le lacrime frenate da un fremito di dignità e di imposta forza, con una vittoria temporanea. Il giudice della vita sono i fatti, i comportamenti, le azioni, le parole appropriate. L’inadatto non c’interessa, non fa parte della nostra esistenza, o, quanto meno, riguarda il mondo degli insoddisfatti. Cosa ha distinto l’Istituto Gaetano Parente? Il suo mettersi all’opera, la sua discrezione, il venirsi in contro per eventuali modifiche, il suo guardare oltre. Il genitore ringrazia, pur consapevole della personale forza mostrata in momenti di totale disperazione, alleviata anche dall’immediato aiuto dei tanti sottostanti vicinori, Si è avvertita la coralità degli astanti, si è agito con puntuale intenzionalità, cercando di non perdere le staffe. Un grazie anche a tutte le forze dell’ordine che, dinnanzi ad un atteggiamento rispettoso e colloquiale, hanno compiuto il loro lavoro in maniera inverosimile .C’è chi insiste nella forza dell’io. Questo genitore si congeda con la forza della riconoscenza, compiaciuto soprattutto di quanto una buona scuola possa.

comments powered by Disqus