12/11/15 De Luca: "Mastursi ha sbagliato, io sono parte lesa"

NAPOLI. Il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, interviene in merito alla vicenda che lo vede indagato, insieme ad altre sei persone, criticando l'operato del suo ormai ex braccio destro Nello Mastursi: "Sicuramente è stato un comportamento sbagliato e infatti non c'è più". Quanto all'inchiesta, in cui si ipotizza un accordo con il giudice che congelò l'applicazione della legge Severino nei suoi confronti, il governatore campano ribadisce: "Non so nulla, sono parte lesa". Nel corso di un'intervista rilasciata alla webtv del Il Mattino, De Luca ha dichiarato: "Quando gli è stato sequestrato il telefono cellulare chiesi conto a Mastursi e lui mi disse che erano fesserie". "Non so se dietro c'è qualcosa di grosso - ha aggiunto-, per quello che mi riguarda non c'è nulla. Quelli che collaborano sanno che chi sbaglia è colpevole tre volte".

Alla domanda "secca" su chi è Mastursi (a sinistra nella foto, ndr) De Luca ha citato Montale: "Non chiederci la parola... Non è Winston Churchill, né Cavour. E' una persona che fa il suo lavoro come tante. A volte bene, a volte male". Ai giornalisti De Luca ha poi ribadito di essere "tranquillo" e di "non sapere niente di niente" dell'inchiesta nella quale si ritrova indagato. "La magistratura deve andare avanti ed è mio dovere mantenere il massimo riserbo", ha detto. "Rassereniamo chi ci ascolta non ho nessun problema di tensione, se li avessi avuto per tutte le vicende di questi anni sarei già al Creatore". Nonostante abbia dichiarato di "non voler andare oltre una virgola" in merito alla presunta richiesta di una nomina nel settore della Sanità, il governatore campano ha detto: "Probabilmente qualcuno aveva voglia di fare un po' di millantato credito". Sul capitolo Sanità, De Luca non si risparmia: "La Sanità in Campana è stato il campo di aggregazione di clientela politica più vasto. E lì ho fatto pulizia. Ho commissariato decine di strutture e riaperto l'albo dei direttori generali. Voglio avere in Campania il meglio delle professionalità e managerialità presenti in Italia".  De Luca dice di non credere "in nessun complotto e trappola" e di avere "il massimo rispetto per tutte le persone coinvolte in questa vicenda". E passa al contrattacco: "La linea della trasparenza è una caratteristica fondamentale della nostra attività. Siamo in una posizione di sfida e non sotto attacco, come Regione Campania. Chi pensa di fare un assedio riceverà secchiate di olio bollente".  Inevitabile un passaggio su Guglielmo Manna, marito del giudice Anna Scognamiglio. "Penso che questo signore sia uno dei mille cittadini che si vanno a proporre per avere incarichi", ha affermato De Luca. E ancora: "Non puoi fare il prelievo di sangue a tutti quelli che richiedono un incontro, così si espone ad un rischio permanente ma se non lo fa ti dicono che ti chiudi in una torre d'avorio".

 

Articoli correlati

De Magistris: ‘’De Luca soffre di deliri di onnipotenza, va aiutato’’
Pubblicato il 22/03/2018 • leggi all'articolo
Inchiesta rifiuti, Di Maio: ‘’In Campania si deve tornare al voto. Vergognose minacce ai giornalisti’’
Pubblicato il 21/02/2018 • leggi all'articolo
Terra dei Fuochi: De Luca firma protocollo d’intesa, in arrivo 40 milioni per riqualificazione ambientale
Pubblicato il 25/07/2017 • leggi all'articolo
De Luca: Norma sui vitalizi va eliminata”
Pubblicato il 21/12/2016 • leggi all'articolo
Regione Campania: De Luca reintroduce i vitalizi per consiglieri ed assessori
Pubblicato il 20/12/2016 • leggi all'articolo
Referendum costituzionale: De Luca indagato per voto di scambio
Pubblicato il 14/12/2016 • leggi all'articolo
De Luca choc contro la Bindi: “Io impresentabile? Lei è infame, da ucciderla”
Pubblicato il 17/11/2016 • leggi all'articolo
Vesuvio, De Luca presenta il piano di evacuazione: “In salvo 700mila cittadini in 72 ore”
Pubblicato il 12/10/2016 • leggi all'articolo
Salerno: nuovo rinvio a giudizio per De Luca, è accusato di falso in atto pubblico
Pubblicato il 05/04/2016 • leggi all'articolo
Regione Campania: 4 miliardi per il Por Fesr 2014-2020
Pubblicato il 22/03/2016 • leggi all'articolo

comments powered by Disqus